rotate-mobile
Sicurezza

Nuovo Codice della strada, Curtarello (Lega): "L'obiettivo è ridurre il numero di morti e feriti"

I sindaci del territorio hanno evidenziato che la finalità del testo è la tutela della sicurezza

Via libera all'iter per riformare il Codice della strada. Nei giorni scorsi, infatti, la Camera ha approvato il disegno di legge che affronta diversi aspetti legati alla disciplina della circolazione stradale. Un testo, il cui prossimo passaggio è la votazione in Senato. A questo proposito, una nota della Lega ha evidenziato che "grazie al ministro Matteo Salvini, dopo anni di immobilismo sulla sicurezza stradale, abbiamo una linea chiara da seguire".

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Il segretario provinciale del Carroccio Ottavio Curtarello ha commentato che "è un Codice della strada che ha l'obiettivo di ridurre i morti, i feriti, gli incidenti e porta l'educazione stradale a scuola, porta più controlli sulle strade e prevede il ritiro della patente per chi guida drogato, per chi usa il telefonino, per chi abbandona degli animali in strada, prevede la sicurezza per i ciclisti con piste ciclabili, prevede la tutela dei motociclisti con i guard-rail salvavita e prevede più regole per i monopattini". 

I sindaci del territorio Alan Fabbri, Fabrizio Pagnoni, Davide Bergamini e Cristian Bertarelli hanno aggiunto che "sicuramente prevede che l'autovelox, le zone a 30 all'ora e a traffico limitato si possano fare là dove è utile, dove ci sono problemi di sicurezza e non siano uno strumento per danneggiare i lavoratori. Finalmente l'obiettivo si è spostato sulla sicurezza e non sul mettere le mani nelle tasche degli italiani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Codice della strada, Curtarello (Lega): "L'obiettivo è ridurre il numero di morti e feriti"

FerraraToday è in caricamento