rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Ciclismo

Biciclette storiche e divise vintage, con 'La Furiosa' torna a Ferrara il fascino del ciclismo d'altri tempi

Oltre alla manifestazione (con percorso unico da 67 chilometri), sarà organizzato un mercatino a tema

Cicloamatori e appassionati di biciclette d’epoca, retrò e vintage, è il vostro momento. Domenica, infatti, torna a Ferrara ‘La Furiosa’, la ciclostorica divenuto un vero e proprio evento di cicloturismo che lega territorio, l’amore per le biciclette d’epoca.

Un evento che nasce dal desiderio di rivivere le emozioni, le sfide con se stessi tipiche del ciclismo dei tempi passati. Pedalate faticose con biciclette in acciaio costruite prima del 1987, con leve del cambio sul tubo obliquo del telaio, con pedali muniti di fermapiedi e cinghietti e con il passaggio dei fili dei freni esterno al manubrio. 

Nel dettaglio, i ciclisti vestiti in abiti vintage partiranno alle 9.30 da Piazza Trento Trieste per poi uscire dalla città seguendo la ciclabile ai piedi delle imponenti mura cittadine. Un percorso unico di 67 chilometri tutto in pianura, che si snoderà attraverso la campagna, in un’alternanza di strade bianche e a bassa percorrenza che costeggiano i canali, gestiti dal Consorzio di Bonifica Pianura, fino alla suggestiva ciclabile della Destra Po. Da qui si ritornerà fino al centro cittadino. 

Due i ristori previsti, con ‘integratori’ speciali per scoprire le eccellenze della tradizione enogastronomica locale, come ‘la salamina da taglio’, affettati vari, pane e il tipico vino delle sabbie. Al termine è previsto anche pranzo in ristorante dove saranno premiati il più “furioso” e la più “furiosa”, ovvero i partecipanti che indosseranno l’abbigliamento che meglio rispecchia lo spirito vintage della manifestazione e la bicicletta più caratteristica in base al pregio, alla qualità del restauro e al numero di accessori coerenti con la manifestazione.

Il weekend inizierà, comunque, sabato con l’apertura della segreteria in via Borgo dei Leoni, nel Palazzo Naselli Crispi, dove dalle 14 alle ore 18 i furiosi potranno ritirare il pacco gara e il numero da apporre sulla maglia e sulla bicicletta. Domenica mattina, la segreteria sarà aperta dalle 7.30 alle 8 per gli ultimi ritardatari (ma il pacco gara per loro non sarà garantito). Per partecipare bisognerà avere una bicicletta costruita prima del 1987 e verrà inoltre richiesto il certificato medico per la pratica dell’attività sportiva non agonistica valido

Nel week-end, Piazza Trento e Trieste oltre ad essere punto di partenza ed arrivo sarà anche teatro del ‘Mercato Vintage’ di bici e pezzi di ricambio d’epoca e abbigliamento ciclistico vintage, mentre per i più piccoli verrà allestito un percorso gimkana dove potranno pedalare in sicurezza tra birilli ed ostacoli sotto la guida di esperti istruttori delle società Otello Putinati e San Carlese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biciclette storiche e divise vintage, con 'La Furiosa' torna a Ferrara il fascino del ciclismo d'altri tempi

FerraraToday è in caricamento