rotate-mobile
Ambiente

Contratto di fiume, le linee guida raccolte in un documento discusso al Wunderkammer

Concluso il tavolo di negoziazione aperto a tutti i cittadini ed alle istituzioni

Dal bando per il futuro dragaggio della darsena, che attribuisce più punti a chi si impegnerà per l’implementazione della navigazione turistica sul Po di Volano, al prossimo ripristino della chiusa di Valle Lepri. Dalla crisi idrica dovuta alla siccità ai corridoi ecologici per tutelare la fauna e l’avifauna del territorio. Questi sono alcuni dei complessi argomenti affrontati, nello scorso martedì, al Consorzio Wunderkammer, in occasione del terzo e ultimo incontro aperto alla comunità del progetto 'Verso un contratto di fiume per Ferrara'. Il percorso partecipato, finalizzato a migliorare la gestione dei corsi d’acqua che attraversano la città, si è concluso con la presentazione delle linee guida elaborate in questi mesi. Attraverso assemblee, tavoli tematici e laboratori gli organizzatori hanno invitato, ascoltato e coinvolto in questo processo gli abitanti, le associazioni, le aziende e le istituzioni. 

Si è giunti così alla redazione di un documento condiviso, che è stato distribuito a tutti i presenti per accogliere ulteriori considerazioni e suggerimenti. "Accoglieremo nei prossimi giorni le ultime integrazioni, c’è tempo fino a lunedì", spiega Georg Sobbe, coordinatore del progetto finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e curato dall’associazione Fiumana, in collaborazione con Csv Terre Estensi, Ilturco e Rete Giustizia Climatica Ferrara. Presente all’incontro, in rappresentanza del Comune, l’assessore all’ambiente Alessandro Balboni, che ha sottolineato quanto cruciale sia lo strumento del contratto di fiume per far convergere verso un obiettivo condiviso gli sforzi di tanti soggetti diversi e per testimoniare l’interesse dell’Amministrazione a proseguire il percorso avviato. 

Quando le linee guida saranno pubblicate nella loro versione definitiva sarà compito dell’ente pubblico accogliere formalmente il documento, tramite una delibera di giunta, e quindi trasformare la proposta in realtà. Per conoscere  il progetto, i report degli incontri e dei laboratori svolti, occorre connettersi al sito internet www.contrattodifiumeferrara.it. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contratto di fiume, le linee guida raccolte in un documento discusso al Wunderkammer

FerraraToday è in caricamento