rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Lavori / Corso Isonzo

Bando periferie, al via a settembre il cantiere nell'area del Meis e di Rampari di San Paolo

L'avvio dell'intervento procederà dalla rotatoria di corso Isonzo, che sarà risagomata per realizzare la pista ciclabile, fino a via della Grotta

Sarà preceduta da un'indagine archeologica preventiva la riqualificazione dell'area del Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah, dal lato di Rampari di San Paolo, e la creazione dei nuovi percorsi ciclopedonali di via Isonzo che ridisegneranno anche l'intera area dell'attuale stazione delle corriere. I lavori partiranno entro il mese di settembre 2022 e rappresentano un nuovo lotto del 'Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie'. A tal fine, recentemente la Regione Emilia-Romagna ha autorizzato l'utilizzo di un finanziamento di circa un milione e mezzo di euro.

L'avvio dell'intervento, previsto a settembre, procederà dalla rotatoria di corso Isonzo, che sarà risagomata per realizzare la pista ciclabile. Poi i lavori proseguiranno fino a via della Grotta. Successivamente si sposteranno in via Rampari di San Paolo.

L'archeologo e i suoi collaboratori, in primis, si occuperanno di effettuare dei carotaggi meccanici per sondare il sottosuolo. Dall'indagine emergerà la stratigrafia della zona per comprendere, preliminarmente ai lavori, lo stato archeologico dell'area a ridosso delle mura storiche. Con l'avvio dell'intervento di riqualificazione si terrà quindi conto delle 'strutture archeologiche' sottostanti, per metterle in sicurezza, non intaccarle nella fase del cantiere e non creare interferenze nella posa dei sottoservizi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bando periferie, al via a settembre il cantiere nell'area del Meis e di Rampari di San Paolo

FerraraToday è in caricamento