rotate-mobile
Politica / Via Bologna-Foro Boario / Viale Krasnodar

Da una biblioteca più ampia alla lotta all'inquinamento, Zonari incontra gli abitanti di Krasnodar

La candidata de La Comune si è soffermata sull'importanza di aumentare i luoghi di aggregazione

Una nuova biblioteca 'Gianni Rodari' più ampia e moderna, in zona Krasnodar, in grado di contenere anche i volumi da tempo depositati negli spazi della Scuola media 'De Pisis', destinata a essere dotata di una sala conferenze e di una sala studio ed essere concepita come uno spazio di prossimità. E' una delle richieste degli abitanti della zona Krasnodar-via Bologna, espressa dalla candidata sindaca Anna Zonari, durante l'incontro della scorsa mattina di sabato 23 febbraio, nella sala Rodari.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Un appuntamento organizzato da La Comune di Ferrara per presentare la candidata e definire in modo partecipato il programma per le elezioni amministrative del prossimo mese di giugno. Incontri simili sono in via di definizione in altri quartieri e frazioni della città. Oltre una trentina le persone presenti, con l'idea iniziale di una riflessione a piccoli gruppi trasformata in un'assemblea generale. Anna Zonari ha ribadito l'impegno ad aumentare i luoghi, all'aperto e al coperto, di aggregazione, e ad agire contro la desertificazione commerciale per ricostruire il senso di appartenenza al quartiere e alla città, e perché ogni persona possa vivere meglio nel luogo in cui abita. 

Sollecitata da diversi interventi di coloro che hanno annunciato di ritornare all'impegno politico e al voto, in virtù de La Comune di Ferrara, Zonari ha spiegato che la sua candidatura rappresenta l'alternativa all'attuale Amministrazione di Destra, oltre a essere in discontinuità con molte scelte compiute da quelle precedenti. Inoltre, ha ribadito che in un sistema a doppio turno, la presenza di due candidati alternativi alla Destra aumenta la possibilità che uno dei due arrivi al secondo turno. 

Numerosi gli interventi dei partecipanti, che hanno consentito di affrontare temi di carattere generale, relativi all'ambiente e al lavoro. "Viviamo in una città - ha concluso Zonari - con un elevatissimo tasso di inquinamento. I nostri figli e nipoti crescono immersi nei gas e questo non è tollerabile. Non è possibile continuare con le misure emergenziali. Sono moltissime le azioni possibili che questa Giunta non sta compiendo e nemmeno pensando".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da una biblioteca più ampia alla lotta all'inquinamento, Zonari incontra gli abitanti di Krasnodar

FerraraToday è in caricamento