rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Polizia locale

Ladro ad oltre 80 anni: la polizia locale gli trova in casa 56 bici rubate

Chiunque abbia subito un furto può chiedere di riavere il mezzo: ecco come fare

Ad oltre 80 anni rubava una bicicletta dietro l’altra, fino ad averne 56 stipate in casa. E’ l’incredibile vicenda scoperta dagli agenti della polizia locale che, al termine di una lunga indagine denominata ‘Operazione biga’, mercoledì 15 novembre hanno fermato e denunciato un uomo ultraottantenne – pregiudicato – per furto aggravato e ricettazione.

I primi sospetti

Dopo aver ricevuto diverse segnalazioni di furti di biciclette da parte di residenti del centro storico, gli uomini e le donne della polizia locale hanno voluto vederci chiaro. Così è iniziata un’intensa attività di indagine, fatta di appostamenti e pedinamenti, fino a quando non è stato individuato un possibile sospetto. Il soggetto in questione, infatti, era visto spesso transitare per le vie della città sempre a bordo di mezzi differenti.

Il colpevole

Il 15 novembre, gli agenti hanno seguito l’anziano per diversi minuti fino a quando, in via Boccacanale di Santo Stefano, l’hanno perso di vista. Così gli uomini della polizia locale si sono recati direttamente a casa sua e qui l’hanno notato arrivare ancora a bordo della mountain bike che aveva appena rubato. Quindi, lui stesso si è diretto verso la fermata dell’autobus di via Bologna (con gli agenti in borghese sempre alle calcagna) per poi scendere in viale Cavour e risalire sulla propria bicicletta.

La conferenza stampa con il comandante e il vicesindaco

Il furto allo studente

Gli stessi operatori della polizia locale hanno, quindi, pensato che la mountain bike fosse stata rubata ad uno studente di uno degli istituti superiori di via Azzo Novello. Così si sono recati al Bachelet e, grazie all’aiuto della preside, hanno avvisato tutti i ragazzi. Il minorenne rimasto vittima del furto è stato individuato e i genitori hanno potuto sporgere denuncia praticamente sul momento.

Le biciclette stipate in casa

Il blitz

A questo punto, gli agenti si sono recati nuovamente nell’abitazione dell’uomo, riconoscendo la bicicletta in questione dietro al tavolo della cucina. L’ultraottantenne ha, però, dichiarato di averla acquistata per 120 euro. Così è scattata la perquisizione che, come detto, ha permesso di ritrovare 56 mezzi (tutti in perfetto stato), nascosti in sala, in bagno, in cantina, nel garage e nel sottotetto.

Il modus operandi

Le investigazioni hanno permesso anche di accertare la tecnica utilizzata dal ladro. L’ultraottantenne, infatti, andava in giro con la propria bicicletta fino a quando non ne individuava una aperta (senza chiusura). A quel punto assicurava la propria, rubava quella della vittima (magari intenta a fare acquisti all’interno di un negozio o di una farmacia) e si dirigeva verso casa per nasconderla. Da qui saliva su un autobus e tornava a recuperare il proprio mezzo a pedali.

Il comandante Rimondi tra le bici rubate

Come riavere la propria bicicletta

Ora tutte le biciclette sono stipate nel magazzino di via Marconi 37. Chi avesse subito un furto di un mezzo simile, a Ferrara, nell’arco degli ultimi 12-18 mesi può contattare gli uffici per le relazioni con il pubblico della polizia locale (o presentandosi direttamente in via Tassoni 7, o telefonando allo 0532.418612-13 oppure inviando una mail a urp.pm@comune.fe.it).

Da giovedì 16 dicembre e per ogni giovedì di dicembre e gennaio, dalle 16.15 alle 18.45 sarà aperto anche uno sportello dedicato alle restituzioni delle stesse biciclette (sempre in via Tassoni 7). E’ necessario presentarsi con la denuncia del furto e, possibilmente, con la descrizione accurata (con più dettagli possibili) dello mezzo a due ruote.

I mezzi nel sottotetto

Le dichiarazioni

“Ferrara conta tante bici – ha specificato il comandante della polizia locale, Claudio Rimondi – e, purtroppo, anche molti furti. Le segnalazioni dei cittadini, però, sono sempre più frequenti e, di conseguenza, preziose per riuscire a risalire ai ladri. E’ bene però ricordarsi di chiudere con catene e lucchetti i propri mezzi: può sembrare un’operazione banale, ma è un primo passo importante per scoraggiare i malviventi”.

“Il lavoro degli agenti è stato lungo e impegnativo – ha chiosato il vicesindaco, Nicola Lodi -. Speriamo di poter restituire quante più biciclette possibili, perché specialmente per gli anziani questo tipo di furto è molto doloroso. Ovviamente, la persona in questione verrà controllata ancora, perché non vogliamo che torni a colpire”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladro ad oltre 80 anni: la polizia locale gli trova in casa 56 bici rubate

FerraraToday è in caricamento