rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Teatro / Barco-Pontelagoscuro / Via Della Ricostruzione, 40

'Totem Scene Urbane', in partenza l'undicesima edizione dedicata a Cora Herrendorf

Il festival estivo diventa permanente nel 2023 proponendo spettacoli, concerti ed eventi multidisciplinari

Il primo appuntamento in calendario s'intitola 'Xanthi', ed è in programma giovedì alle 19, al Teatro Cortazar di Pontelagoscuro. A dare il via all'undicesima edizione della rassegna 'Totem Scene Urbane', quest'anno dedicata a Cora Herrendorf, la cofondatrice del Teatro Nucleo recentemente scomparsa, è una rappresentazione di Fabrica Athens. La regia di Fanis Katechos, e l'ideazione e realizzazione a cura di Giovanna Michaliadi Sarti, arricchiscono una composizione musicale di Nefeli Stamatogiannopoulou. L'opera multidisciplinare tra teatro, danza e circo contemporaneo, ispirata al movimento surrealista, agli Yoga Sutra e all'albero genealogico della performer Sarti, è accompagnata dal video di Tal Yuval Mor, dalla scenografia di Giovanna Michaliadis Sarti e Fanis Katechos e dai costumi di Lamprini Nanou e Litsa Rozaki. La performance non è solo una ricerca artistica, ma anche un processo di guarigione, a cavallo tra sogno e realtà.

La rassegna a cura del Teatro Nucleo, è patrocinata anche dal Comune. In calendario spettacoli, concerti e performance fino al prossimo 4 giugno. Una manifestazione che nasce nel 2012 con il desiderio di portare il teatro fuori e allo stesso tempo dentro chi intende fruirne. Un momento di condisione del lungo percorso artistico del Teatro Nucleo, oltre a uno spazio in cui si incrociano idee, produzioni teatrali, residenze artistiche multidisciplinari, progetti socio-culturali e laboratori.

Nelle intenzioni degli organizzatori è presente un invito a scoprire, o riscoprire, natura, cultura ed energia che caratterizzano i luoghi più insoliti, senza tralasciare il desiderio che le persone che abitano questi luoghi, e anche quelli che ci passano soltanto, si trasformino da non spettatori in spettatori, e talvolta anche in attori. proprio in virtù del sentimento di partecipazione che permea ogni lavoro di 'Totem'.

Da festival estivo 'Totem' diventa a partire dal 2023 permanente e diffuso, in un'ottica di maggior diffusione del progetto sul territorio nello spazio e nel tempo, in collaborazione con realtà che si impegnano molto nella vita culturale e sociale dei cittadini. Nell'elenco di luoghi menzionati, c'è posto per il Comune, l'Istituto Comprensivo  Cosmè Tura, Factory Grisù. Sarà integrata nel festival anche un'importante sezione dedicata a esperienze di teatro sociale, sotto il cappello 'Totem Arte e Comunità'. L'invito rivolto alla cittadinanza da parte degli organizzatori è a partecipare ai diversi importanti momenti di confronto e riflessione attraverso il teatro e le arti performative, anche per ricordare insieme la fondatrice Cora Herrendorf, grazie alla quale il teatro era soprattutto trasformazione.

Sabato alle 19, nell'ambito della Giornata internazionale delle vittime dell'inquinamento ambientale, il Teatro Cortazar propone 'Made in Ilva' di Instabili Vaganti. Un evento diretto da Anna Dora Dorno, con in scena Nicola Pianzola. Una pluripremiata opera drammaturgica originale di impegno civile, basata sulle testimonianze degli operai dell'Ilva di Taranto. L'ingresso è a offerta libera, la prenotazione è consigliata all'indirizzo mail della manifestazione 'Totem Scene Urbane'. Sul sito web della rassegna è disponibile l'intero programma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Totem Scene Urbane', in partenza l'undicesima edizione dedicata a Cora Herrendorf

FerraraToday è in caricamento