rotate-mobile
Solidarietà

Solidarietà e sport contro ogni pregiudizio: in arrivo i Giochi Donalimpici

L'iniziativa è promossa dall'Avis provinciale e comunale: a settembre le premiazioni

In attesa dei Giochi Olmpici e Paralimpici di Parigi, L'Avis di Ferrara, promuove una competizione in nome della solidarietà, e per combattere i pregiudizi che si associano a sport e donazione.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Un progetto, dal nome Giochi Donalimpici, ideato da Mirko Rimessi, da sempre testimonial del dono in ambito sportivo, e subito sposato dall'Avis, che ha deciso di promuoverlo nel mondo sportivo del territorio, incentivando la pratica del dono di sangue e plasma. A questo proposito, è stata avviata una partnership con le delegazioni provinciali di Coni e Cip e con realtà come Panathlon Club Ferrara, sezione ferrarese Olimpici Azzurri e Unasci. Le società Spal, Ferrara Basket 2018 e Palestra Ginnastica Ferrara hanno prestato i volti per la campagna di lancio con i calciatori Silvia Chiellini e Nahuel Valentini, il cestista Davide Marchini e la ginnasta Cecilia Scapoli.

Ogni associazione sportiva con sede nella provincia di Ferrara che si iscriverà ai Giochi Donalimpici si impegnerà a svolgere nei propri locali un incontro informativo, tenuto da relatori di Avis, sul tema dello sport e della donazione. Ogni associazione comunicherà ad Avis i nomi dei propri atleti, soci o tesserati donatori, già attivi o nuovi, in modo da poterli attribuire all'associazione sportiva per i conteggi delle donazioni effettuate.

Alla fine di settembre verranno conteggiati i donatori per ogni società e il numero totale di donazioni effettuate dall'1 gennaio 2024, al fine di andare a vedere le società vincitrici della prima edizione della competizione. Le 'specialità' in gara, per le quali andranno assegnate le simboliche medaglie d'oro, d'argento e di bronzo saranno sei. Nel dettaglio, l'elenco prevede donatori femmine-maschi, donazioni totali femmine-maschi, donazioni di plasma femmine-maschi. Quindi si stilerà il Medagliere per vedere la società sportiva vincitrice. 

Per quanto riguarda i premi, è prevista l'erogazione di un contributo economico di 1500 euro per la prima classificata, 1000 euro per la seconda e 500 euro per la terza, legato alla realizzazione di progetti di valenza sociale o per l'acquisto di materiale sportivo. A tutti i donatori partecipanti verrà consegnato uno speciale diploma di partecipazione, mentre e i nuovi donatori riceveranno lo speciale braccialetto della prima donazione che, da un paio di anni, le Avis della provincia si impegnano a distribuire. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web dell'Avis Emilia Romagna.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà e sport contro ogni pregiudizio: in arrivo i Giochi Donalimpici

FerraraToday è in caricamento