rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Sociale

Giornata mondiale della donazione di organi e tessuti, la fontana di piazza della Repubblica si colora di rosso

L'iniziativa a carattere simbolico è legata alla finalità di sensibilizzare i cittadini sull'importanza del tema

Illuminazione notturna rossa nelle serate di sabato e domenica per la fontana di piazza della Repubblica, in occasione della Giornata per la donazione degli organi e tessuti. Un'iniziativa simbolica, attraverso la quale il Comune di Ferrara sostiene la divulgazione del messaggio solidale legato alla ricorrenza.

"Donare gli organi - ha sottolineato l'assessora comunale alle Politiche sociali Cristina Coletti - significa donare vita ed è una delle più genuine forme di responsabilità e altruismo che ciascuno di noi può scegliere di praticare. Il 16 aprile tutta Italia celebra la Giornata nazionale per la donazione di organi e tessuti, e Ferrara si appresta a vivere la ricorrenza forte di essere una delle città con i cittadini più consapevoli dell'intero panorama nazionale. Le classifiche pubblicate pochi giorni fa dal Centro nazionale trapianti, infatti, vedono il nostro Comune al settimo posto fra le città italiane con oltre 100mila abitanti per dichiarazioni di volontà raccolte nel 2022. Un numero importante, indicativo di quanto siano generosi i nostri concittadini"

L'iniziativa, ha ricordato l'assessora Coletti, è volta "a sensibilizzare sempre di più la popolazione in maniera trasversale, con la volontà di coinvolgere ogni fascia di età su un tema a fortissimo impatto sociale. Questo per consegnare a più ferraresi possibili tutte le informazioni necessarie per poter prendere una scelta importantissima in piena coscienza". La prima modalità di raccolta della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi e tessuti avviene in occasione del rinnovo o del rilascio della Carta d'identità elettronica. In quella sede gli addetti agli sportelli di anagrafe comunali chiederanno ai cittadini maggiorenni di manifestare, in forma anonima, il proprio consenso in merito alla donazione post-mortem di organi, cellule e tessuti. La deposizione sarà successivamente registrata presso il Sistema informativo trapianti.

"L'appello rivolto ai cittadini - ha aggiunto Cristina Coletti - che ancora non si sono espressi è di approfondire il tema e di costruirsi una propria sensibilità al riguardo. Per tantissime persone in difficoltà la donazione rappresenta una concreta speranza di vita. La solidarietà è uno dei valori che maggiormente caratterizzano gli abitanti di Ferrara, che anche in questo caso sapranno decidere responsabilmente e consapevolmente come agire nei confronti della gente che ha più bisogno". 

L'attività della donazione coinvolge numerose realtà come il Centro nazionale trapianti e associazioni di volontariato e di pazienti rappresentative a livello nazionale come Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule (Aido), Associazione nazionale emodializzati (Aned), Associazione donatori midollo osseo (Admo), Associazione cardio trapiantati italiana (Acti, Associazione italiana trapiantati di fegato (Aitf), Confederazione Forum nazionale delle associazioni di nefropatici, trapiantati d'organo e di volontariato (Forum), Federazione nazionale delle associazioni di volontariato per le malattie epatiche e il trapianto di fegato (Liver-Pool), Associazione Marta Russo Onlus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata mondiale della donazione di organi e tessuti, la fontana di piazza della Repubblica si colora di rosso

FerraraToday è in caricamento