rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Polizia

Granfondo del Po, la Lamborghini Urus della polizia alla gara ciclistica

Fra gli impieghi del modello, anche il servizio di trasporto veloce su strada di organi, sangue e farmaci per trapianti

Nel corso della mattina di domenica 17 marzo, a Ferrara ha fatto tappa la nuova Lamborghini Urus Performante. Il modello è entrata in 'servizio' all'inizio anno, con la livrea della polizia di Stato, mostrandosi lungo le vie del centro storico estense in occasione della decima edizione della Granfondo del Po.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

La supercar della polizia di Stato, sintesi di tecnologia ed efficienza, è spinta dal poderoso V8 biturbo di casa Lamborghini che eroga una potenza di 666 Cv. La Urus, tuttavia non è stata scelta soltanto per le sue prestazioni, ma per un ulteriore e nobile impiego, parallelo a quelle operativo in senso stretto. Da un lato, infatti, c'è il servizio di trasporto veloce su strada di organi, sangue e farmaci per trapianti o interventi chirurgici urgenti, e dall'altro la presenza in eventi e iniziative dedicate a promuovere l'istituzione e la sicurezza stradale. Due aspetti che fanno delle auto a marchio Lamborghini in dotazione alla polizia stradale, una sorta di unicum in divisa. Un apporto prezioso per la buona riuscita di questo tipo di trasporti, attraverso prestazioni performanti e il particolare equipaggiamento. 

Nell'abitacolo della Urus Performante ci sono la radio di servizio e i comandi per i dispositivi luminosi, un tablet di ultima generazione per interrogare le banche dati, la videocamera anteriore per la lettura automatica delle targhe e la trasmissione delle immagini alla centrale operativa, il cassetto blindato porta arma lunga e un pannello a messaggi variabili, ripiegato sulla cappelliera sotto-lunotto, mentre all'interno del bagagliaio si trovano il defibrillatore, il frigorifero portatile per il trasporto organi e un vano dedicato alle consuete attrezzature per le esigenze della polizia stradale, tra cui torce, coni di segnalazione e kit di soccorso. Negli anni, le Lamborghini si sono fatte apprezzare anche come testimonial in eventi didattici e sportivi, rappresentando nelle circostanze un solido punto di aggregazione e contatto per la cittadinanza durante le manifestazioni di sensibilizzazione ed educazione alla sicurezza stradale.

Lamborghini Urus

La partecipazione della Lamborghini Urus della polizia di Stato alla decima edizione della Granfondo. Un evento oramai già  consolidato nel panorama delle Granfondo italiane, che rappresenta un valore aggiunto volto a diffondere la cultura della guida sicura e di educazione stradale. La gara ciclistica ha visto ancora una volta lo start, unitamente alla Lamborghini Urus della polizia di Stato, all'ombra delle torri del Castello Estense di Ferrara, per poi svilupparsi sui due percorsi di diversa distanza: il lungo di 133 chilometri e il corto di 76,5 chilometri. Seguendo il corso del fiume Po, si snodano entrambi tra la 'destra' e la 'sinistra' Po dal Comune di Ferrara, andando verso la Provincia di Rovigo e passando per i Comuni di Occhiobello, Polesella, Guarda Veneto, Crespino, Papozze, Bottrighe. Il rientro dalla destra Po attraversa invece Ariano Polesine, Serravalle, Berra, Guarda Ferrarese, Ro Ferrarese, per poi ritornare a Ferrara e segnare l'arrivo in via Bacchelli. La Granfondo del Po, gara unica nel suo genere in quanto totalmente pianeggiante ma ugualmente impegnativa e tecnica, si rivela come ottimo test per la 'prima' preparazione stagionale dei ciclisti in gara.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Granfondo del Po, la Lamborghini Urus della polizia alla gara ciclistica

FerraraToday è in caricamento