rotate-mobile
Sport / Cento

Giro d'Italia, Accorsi: "Stiamo lavorando per ospitare migliaia di visitatori"

Il sindaco della città del Guercino si è soffermato sugli aspetti logistici e relativi all'accoglienza

A Cento è partito il conto alla rovescia per l'arrivo della tappa del Giro d'Italia, prevista il prossimo 17 maggio. A questo proposito, l'Amministrazione comunale ha formalizzato la creazione del Comitato di tappa, organo di organizzazione e coordinamento di tutti gli eventi cittadini legati all'evento. A farne parte i rappresentanti dell'Amministrazione e gli uffici comunali coinvolti, e le associazioni del territorio che vorranno farne parte, per la parte di creazione e gestione degli eventi collaterali alla manifestazione ciclistica. Parallelamente, è stata costituita anche una cabina di regia interna con uffici comunali, polizia locale, Protezione civile, i rappresentati di Cmv Srl e Clara per la gestione della parte tecnica e logistica.

"Si è riunita formalmente la cabina di regia interna - ha commentato il sindaco di Cento Edoardo Accorsi - per l'arrivo del Giro d'Italia a Cento. C'è tanta voglia di fare per preparare al meglio questo grande evento, che porterà Cento sul panorama internazionale dello sport. Ci ritroveremo ogni due settimane, per fare il punto sui lavori tecnici, logistici e di predisposizione degli spazi, nonché per coordinare tutti gli aspetti legati all'accoglienza e alla sicurezza delle migliaia di visitatori, oltre agli sportivi e alle loro squadre, che arriveranno nella nostra città. Un lavoro impegnativo, iniziato insieme a Rcs e al comitato nazionale del Giro d'Italia a ottobre, e che ora si sta concretizzando in tutti i suoi aspetti, soprattutto finalizzati a garantire il perfetto svolgimento dell'evento. Siamo sicuri che sarà una festa per tutti".

Per quanto riguarda la costruzione di una rassegna di eventi e di promozione che accompagneranno l'arrivo del Giro d'Italia, il vicesindaco Vito Salatiello, coordinatore del Comitato di tappa, ha aggiunto che "l'arrivo del Giro d'Italia a Cento ha dato una carica di energia a tante associazioni del territorio, che si sono da subito rese disponibili per costruire eventi e iniziative, a carattere sportivo e culturale che possano accompagnare i giorni che ci attendono fino al 17 maggio. Un esempio è la conferenza che si terrà su Bartali in occasione della Giornata della Memoria, storico campione italiano di ciclismo e Giusto tra le Nazioni. Abbiamo bisogno dell'energia e della passione di tutti per far sì che questa tappa del Giro d'Italia sia indimenticabile per la nostra città, che sa unire passione sportiva alla cultura e al volontariato. Inoltre, un aiuto importante può essere dato anche dalle tante aziende e imprese centesi che si sono rese disponibili a sponsorizzare queste iniziative, sapendo far rete con il territorio. Stiamo lavorando per organizzare e mettere a frutto queste disponibilità, per cui ringrazio sin da ora".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro d'Italia, Accorsi: "Stiamo lavorando per ospitare migliaia di visitatori"

FerraraToday è in caricamento