rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Sanità / Aguscello-Cona-Quartesana / Via Aldo Moro

Udito, a Ferrara circa 7mila valutazioni all’anno: “Importante lo screening”

Snocciolati i dati dell’attività dell’unità operativa dell’Azienda ospedaliera di Cona

Circa 7mila valutazioni all’anno. E’ questo il dato che riguarda l’Audiologia di Ferrara: rispetto al totale, 5mila sono pazienti adulti e 2mila di età pediatrica. I dati sono stati snocciolati dall’Azienda ospedaliera locale in occasione della giornata mondiale dell’udito, che ricorre il 3 marzo. A Cona, in particolare, l’unità operativa è guidata da Stefano Pelucchi.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Come si interviene

L’attività di Audiologia è rivolta alla diagnostica e alla terapia delle patologie dell'orecchio esterno, medio e interno, ai disturbi dell'udito nell'infanzia e nell'adulto e ai disturbi di linguaggio correlati a deficit sensoriale uditivo, oltre che al problema dell’equilibrio e vertigini periferiche.

Inoltre l’attività chirurgica comprende il trattamento delle patologie dell’orecchio medio, come otiti croniche e otosclerosi (patologia che si manifesta con un calo dell’udito che peggiora nel tempo e che può portare anche alla sordità), delle sordità di grado medio-grave (protesi impiantabili) e delle sordità profonde (impianto cocleare).

I dati

In Italia si stimano circa 7 milioni di persone con problemi uditivi, corrispondenti al 12,1% della popolazione. Nel nostro Paese, l’ipoacusia riguarda una persona su tre tra gli over65, mentre un deficit uditivo permanente si manifesta in 1-3 nati su mille ed è presente in 4-5 bambini su mille a 5 anni. Proprio per questo la Regione Emilia-Romagna ha data particolare attenzione allo screening uditivo neonatale ed al percorso clinico ed organizzativo per i bambini affetti da deficit uditivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Udito, a Ferrara circa 7mila valutazioni all’anno: “Importante lo screening”

FerraraToday è in caricamento