rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Calcio

Verso l'Entella, Di Carlo senza Antenucci (ma con Sits). E Tacopina torna in tribuna

Zilli titolare, Buchel e Peda in dubbio: "Campo sintetico è difficile, ma vogliamo i 3 punti"

Dopo la vittoria contro il Gubbio, ora sotto con l’Entella. Il traguardo della salvezza è lì, visibile: ma per agguantarlo c’è ancora da combattere e da soffrire. Il prossimo scalino è quello rappresentato dai liguri, formazione – come la Spal – alla ricerca di un riscatto dopo una stagione deludente. Ma la lista degli indisponibili è lunga (anche Antenucci è ko, anche se c’è Sits per la prima volta) e il campo in sintetico si è spesso rivelato una trappola. E in tribuna torna Tacopina. Insomma, gli ingredienti per un pomeriggio di fuoco (domenica, fischio d’inizio alle 16.15 con diretta su FerraraToday) ci sono tutti.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Mister Di Carlo, quello di Chiavari è l’ultimo passo?
“Mancano tre partite e nove punti. Sappiamo che, nonostante le vittorie, siamo ancora in piena battaglia per la salvezza. Serve dare il massimo adesso”.

Come valuta l’Entella?
“Sarà una trasferta insidiosa, perché l’Entella è una squadra difficile da affrontare. Sul campo sintetico sono bravi ad alzare i ritmi e giocare un calcio veloce. Ma l’abbiamo studiata bene e andremo senza fare tanti calcoli: abbiamo la qualità per portare a casa più punti possibili”.

Si vocifera che il pareggio farebbe comodo a entrambe…
“Se arriverà il pareggio lo prendiamo, ma noi dobbiamo andare in campo con l’idea di prendere i tre punti. Ci siamo allenati in settimana sapendo che l’Entella ha qualità, specialmente in casa. Saranno aggressivi ma penso che concederanno qualche opportunità. Come noi si devono salvare, quindi c’è grande rispetto”.

Come sta il suo gruppo?
“Dal punto di vista fisico, non saranno convocati Carraro, Bassoli, Arena, Bruscagin e Antenucci (ha un affaticamento e non lo vogliamo rischiare). Abbiamo recuperato Maistro, Siligardi e Rao, ovvero tutti quelli che erano in dubbio. Per la prima volta verrà con noi Sits. Dal punto di vista mentale stiamo molto bene: la vittoria contro il Gubbio ha aumentato la compattezza”.

Al di là della salvezza, c’è anche l’obiettivo di conquistare nove punti nelle ultime tre partite per dare continuità?
“Assolutamente sì. L’obiettivo di vincere c’è sempre stato, ma ci sono anche gli avversari. Oggi sappiamo soffrire: abbiamo cominciato tardi, ma ora lo sappiamo fare. Ora serve avere la concentrazione massima per 95 minuti”.

Rientra Peda, ma la difesa che funziona non si cambia?
“E’ importante che sia rientrato. Nel finale della settimana ha lavorato bene, come tutti gli altri. Abbiamo bisogno di tutti”.

Dal suo ritorno, la Spal è la quarta squadra ad aver ottenuto più punti: chiudere in positivo può aiutare a programmare meglio la prossima stagione?
“Prima del futuro, penserei all’oggi. E’ importante chiudere bene perché la Spal è una squadra che ha avuto difficoltà ma ha dimostrato di riuscire a reagire. Oggi siamo una squadra che ci crede, che ha più entusiasmo, forza e sicurezza. Non bisogna distrarsi proprio adesso”.

In tribuna sarà presente Tacopina: quanto è importante vincere per rispondere alle critiche?
“Non voglio tornare a parlare del post Ancona. Domenica abbiamo fatto una grande partita ed è stata la risposta migliore. A Chiavari sarà presente il presidente e noi siamo solo contenti: se vogliamo creare un ambiente positivo, tutti devono spingere allo stesso modo”.

Rivedremo Zilli dal primo minuto?
“Sì, dopo i due gol spero che si sia sbloccato. Come successe già con Petrovic. Zilli è un combattente, è un attaccante atipico bravo anche a creare gli inserimenti degli altri giocatori”.

E Buchel?
“E’ recuperato, ma lo valuteremo fino all’ultimo, proprio perché c’è il campo sintetico”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso l'Entella, Di Carlo senza Antenucci (ma con Sits). E Tacopina torna in tribuna

FerraraToday è in caricamento