rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Carabinieri / Copparo

Lega una corda ad una trave e minaccia il suicidio: salvato dai carabinieri

Decisiva l'abilità del militare della centrale operativa, che ha calmato il soggetto

Una corda legata alla trave e la volontà di farla finita. Ma un’ultima telefonata gli ha salvato la vita. E’ la drammatica vicenda – con lieto fine – che arriva dal Copparese, dove venerdì sera i carabinieri hanno impedito ad un sessantenne della zona di suicidarsi.

L’uomo, infatti, all’interno della propria abitazione aveva preparato tutto, legando una corda ad una trave. Poi, prima di perpetrare l’insano gesto, ha voluto avvisare i militari dell’Arma, forse proprio sperando che questi riuscissero a convincerlo a desistere.

E qui è entrata in gioco l’abilità del carabiniere della centrale operativa che, compresa immediatamente la drammatica situazione, ha iniziato a parlare con il sessantenne. Con calma e pazienza, il militare ha tenuto il soggetto impegnato, mentre parallelamente ha inviato sul posto una pattuglia di colleghi (cui è seguito l’arrivo del personale sanitario).

Giunti sul posto, i militari dell’Arma sono, così, riusciti a salvare la vita dell’uomo, il quale è poi stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Cona per le cure del caso. Si è così conclusa con il lieto fine una vicenda dai contorni drammatici: merito, come detto, dell’umanità e della capacità di ascolto dimostrata dagli uomini dell’Arma di Copparo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega una corda ad una trave e minaccia il suicidio: salvato dai carabinieri

FerraraToday è in caricamento