rotate-mobile
Istruzione / Centro Storico / Largo Castello

'Storie di alternanza e competenze', la Camera di commercio consegna i riconoscimenti

La cerimonia di premiazione ha coinvolto oltre 250 studenti provenienti da 7 scuole

Una folta partecipazione ha caratterizzato la sesta edizione del Premio 'Storie di alternanza e competenze'. L'iniziativa è stata realizzata dalla Camera di commercio di Ferrara e Ravenna nell'ambito del programma di attività per valorizzare i racconti dei progetti d'alternanza scuola-lavoro ideati, elaborati e realizzati dagli studenti e dai tutor degli istituti scolastici di secondo grado. A questo proposito, la cerimonia si è svolta, la mattina di mercoledì 29 novembre, in un'affollata sala conferenze. Ben 11, infatti, le candidature pervenute da parte di 7 istituti scolastici con oltre 250 studenti coinvolti, che hanno raccontato le loro esperienze, realizzate in alternanza, tirocinio curriculare o apprendistato, cimentandosi nella realizzazione di racconti multimediali.

Anche quest'anno, dunque, gli studenti di istituti di istruzione secondaria superiore o degli Its Academy hanno potuto raccontare la loro esperienza attraverso la produzione di un video racconto, con un'attenzione particolare a quelli svolte nelle seguenti tematiche: transizione digitale, sostenibilità ambientale, inclusione sociale, turismo e cultura, agroalimentare, meccatronica, sistema moda, made in Italy ed educazione finanziaria e all'imprenditorialità.

Giunto alla sesta edizione, il Premio è un progetto particolarmente in sintonia con l'attività della Camera di commercio, alla quale la legge di riforma affida una serie di nuove funzioni in materia proprio di orientamento scolastico e alternanza scuola-lavoro. Tra queste, anche la certificazione delle competenze con l'obiettivo di sviluppare strumenti che consentano di valutare, in maniera affidabile e oggettiva, le competenze di studenti e lavoratori, di perseguire maggiore trasparenza nel mercato del lavoro, e di finalizzare con maggiore efficacia il rapporto tra domanda e offerta di professionalità.

Un altro momento della premiazione

Assegni alle delegazioni degli istituti scolastici partecipanti sono stati consegnati dal segretario generale della Camera di commercio Mauro Giannattasio. "Investire nella scuola – ha sottolineato Giannattasio - è la scelta più produttiva sia per le istituzioni sia per le famiglie. Rinunciare alla formazione, o vivere la scuola senza impegno, è spesso l'anticamera dell'emarginazione, della povertà, talvolta dell'illegalità. La mobilità sociale oggi si è arenata: la scuola può farla ripartire, arrecando giustizia e sviluppo". E, rivolgendosi poi agli studenti presenti, ha aggiunto: "Siete più grandi dell'anno scolastico passato. Lo sarete ancor di più al termine di questo che inizia: lo sarete certamente non soltanto in età ma anche in sapere e in amicizia con gli altri".

Alla premiazione sono intervenuti il direttore del Centro studi di Unioncamere Emilia-Romagna Guido Caselli, che ha illustrato alle delegazioni delle scuole gli scenari del mercato del lavoro del futuro, e la dottoressa Stefania Casalini, che ha presentato i percorsi formativi degli Istituti tecnologici superiori come opportunità verso la quale il mondo imprenditoriale mostra sempre più interesse.

La Commissione che ha valutato le candidature, composta oltre che da funzionari camerali dal docente Stefano Alvisi, delegato alle attività inerenti all'orientamento in entrata in rappresentanza dell'Università degli studi di Ferrara, e da Andrea Panzavolta, dirigente dell'Agenzia regionale per il lavoro della Regione Emilia-Romagna per gli ambiti territoriali di Ferrara e Ravenna, ha espresso soddisfazione per la numerosità delle domande pervenute e l'elevata qualità dei progetti candidati, elementi che dimostrano il crescente interesse verso l'iniziativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Storie di alternanza e competenze', la Camera di commercio consegna i riconoscimenti

FerraraToday è in caricamento