rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
L'iniziativa / Centro Storico

'Sposami a Ferrara', il progetto del Comune si amplia con una nuova opportunità

Sarà possibile rinnovare i voti nuziali nelle cinque location fornite dall'Amministrazione: i dettagli

A quasi sei mesi dalla sua presentazione, il nuovo progetto ‘Sposami a Ferrara', mirato a dare rilievo a uno dei giorni più importanti della vita, si amplia con una nuova opportunità. In occasione di un anniversario speciale, di una data importante o di una ricorrenza significativa, sarà possibile riaffermare l'impegno solenne del matrimonio con il rinnovo dei voti nuziali, una celebrazione speciale per una coppia sposata, nelle stesse cinque location messe a disposizione dall'Amministrazione comunale per celebrare i matrimoni e le unioni civili: la Sala Arazzi della Residenza Municipale, la Sala dell'Imbarcadero in Castello, la Sala dei Paesaggi di Palazzo Muzzarelli Sacrati Crema, la Sala Rossetti di Palazzo Diamanti e il Ridotto del Teatro Comunale.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

"Con il rinnovo della 'promessa' quale suggello di un patto d'amore che pur essendo privo di valore giuridico riafferma e sancisce il legame tra gli sposi - ha spiegato l'assessore ai Servizi demografici e stato civile Cristina Coletti - aggiungiamo un nuovo tassello a uno dei progetti strategici, messo in campo con l'intento di rendere Ferrara più attrattiva. La possibilità di riaffermare le promesse d'amore, in occasione di anniversari speciali, si affianca alle cerimonie già rivisitate in ottica di rendere esclusiva l'esperienza grazie anche a degli omaggi personalizzati da parte dell'amministrazione”.

Dal lancio del progetto, avvenuto a ottobre, sono già state celebrate oltre 110 cerimonie. Quasi 200 sono invece i matrimoni e le unioni civili già messi in calendario fino a fine anno. Di questi, quasi 40 sono i cittadini non residenti in città che hanno scelto Ferrara come luogo per coronare il proprio sogno d'amore.

"I numeri parziali dell'anno in corso sono molto positivi - afferma ancora l'assessore Coletti -, e danno prova di quanto le persone abbiano colto il nuovo servizio matrimoniale, pensato con l'idea di intercettare sempre più nubendi residenti fuori Ferrara, invogliandoli a scegliere uno dei nostri palazzi per pronunciare il 'sì' più importante. Quasi il 12% degli sposi non risiede sul territorio, un dato che negli ultimi anni non aveva superato la doppia cifra nemmeno nel 2019, periodo pre-pandemico”. I cittadini che intendono riaffermare il proprio impegno affettivo possono prenotare la cerimonia sul sito web di ‘Sposami a Ferrara', dove è già disponibile la relativa modulistica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Sposami a Ferrara', il progetto del Comune si amplia con una nuova opportunità

FerraraToday è in caricamento