rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Istruzione

'Rullifrulli', un progetto per coinvolgere giovani con disabilità a ritmo di musica

L'iniziativa è finalizzata a creare anche nel territorio ferrarese una banda musicale inclusiva

Un progetto, dal nome 'Rullifrulli', nato a Finale Emilia e sbarcato a Ferrara per creare nel territorio una banda musicale inclusiva, composta di ragazze e ragazzi di età diverse e alunni con disabilità. Un'iniziativa destinata a coinvolgere il Comune di Ferrara attraverso l'assessorato alla Pubblica istruzione, Pari opportunità e Politiche per le famiglie, la Fondazione Imoletta, le scuole secondarie Carducci e l'Istituto comprensivo Perlasca con la scuola Bonati e la collaborazione del Circi.

Un lavoro di squadra finalizzato a costruire un'esperienza di inclusività attraverso la costituzione di un gruppo musicale di percussionisti formato da giovani con disabilità. Le iscrizioni verranno raccolte nei primi giorni di ottobre, mentre il primo gruppo di 25 elementi si riunirà una volta alla settimana per costruire gli strumenti con materiale di riciclo, quindi imparare a suonarli con l'obiettivo di offrire un concerto pubblico a fine percorso. 

Le diverse finalità del progetto, infatti, prevedono di stimolare il valore sociale dell'inclusione e dell'accettazione delle reciproche diversità; di potenziare le competenze e migliorare l'autostima di ogni singolo individuo; di educare al lavoro di squadra e al rispetto reciproco all'interno della collettività; di stimolare la creatività contestualizzata all'interno di un lavoro di gruppo; di sensibilizzare al tema della economia circolare e del riutilizzo dei materiali; di educare al riconoscimento dei suoni e delle loro diverse timbriche; di sensibilizzare alla disciplina musicale; e di coinvolgere l'intera cittadinanza, attraverso concerti, eventi ricreativi, approfondimenti scientifici.

"Questo progetto ambizioso e a lungo termine - ha affermato l'assessora comunale Dorota Kusiak - assume un ruolo di notevole importanza nel nostro territorio, e siamo orgogliosi di offrire pieno sostegno e collaborazione. Il nostro obiettivo è portare nel nostro territorio l'esperienza e una sede dei 'Rullifrulli', originari di Finale Emilia. Attraverso questa iniziativa desideriamo creare nuove e diverse opportunità di formazione e sviluppo, con una particolare attenzione rivolta ai giovani con disabilità, ma anche a tutta la comunità locale. Inizieremo coinvolgendo due Istituti, il Liceo Carducci e l'Istituto comprensivo Perlasca con la scuola media Bonati. Il nostro obiettivo è estendere il progetto nel corso degli anni, coinvolgendo sempre più scuole di diversi livelli, fino a includere anche i più giovani, tra cui i bambini più piccoli".  

Destinatari del progetto sono i bambini e i ragazzi con disabilità che frequentano le scuole nel Comune di Ferrara e i loro compagni di classe. Assieme a loro, saranno coinvolti giovani disabili che hanno terminato da poco il proprio percorso scolastico che saranno al pari dei loro amici più giovani direttamente coinvolti nelle attività musicali e laboratoriali.

Per quello che riguarda la formazione della band musicale, il gruppo iniziale sarà formato da 20 a 24 ragazze e ragazzi di età compresa tra i 15 e i 25 anni, di cui un terzo con disabilità prioritariamente individuati tra gli studenti e gli ex allievi dell'Istituto Carducci, e su indicazione del Servizio comunale Inclusione scolastica di Ferrara. Il progetto prevede il coinvolgimento nel tempo di altri giovani destinatari, a partire dalle attività formativa specifica nelle scuole secondarie di primo grado e per estensione dell'esperienza 'Rullifrulli' agli alunni di età inferiore che frequentano le scuole primarie ferraresi.

La durata complessiva del progetto è previsto di almeno tre anni, con il costante affiancamento di un direttore della Aps 'Rullifrulli Lab'. Tre anni si ritiene, infatti, siano il tempo minimo e necessario per raggiungere un livello discreto di qualità artistica, di autonomia e di affiatamento musicale del gruppo consentendo che le attività della banda ferrarese possano poi proseguire nel tempo con un suo supporto meno continuativo, grazie al coinvolgimento attivo fin dai primi passi del progetto di musicisti e atelieristi ferraresi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Rullifrulli', un progetto per coinvolgere giovani con disabilità a ritmo di musica

FerraraToday è in caricamento