Polizia / Giardino-Arianuova-Doro / Piazzale della Castellina

Resistenza a pubblico ufficiale e detenzione a fini di spaccio, arrestato dalla polizia

Dal controllo è emerso che l'uomo era in possesso di cinque involucri contenenti sostanza stupefacente

Nel corso della giornata di giovedì 16 novembre, un uomo è stato arrestato dagli agenti dell'Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della polizia, nell'ambito dei servizi finalizzati al contrasto dei reati in materia di sostanze stupefacenti. L'episodio è avvenuto in piazzale della Castellina, coinvolgendo un cittadino straniero, notato dai poliziotti mentre si allontanava di corsa da via Oroboni in direzione della stazione ferroviaria.

L'uomo è stato inseguito dagli operatori della Volante e, una volta raggiunto, ha provato a divincolarsi colpendo un agente prima con una gomitata, e poi con un calcio al viso, finché non è stato fermato. Per raggiungerlo, gli operatori hanno infatti chiuso i rispettivi veicoli e si sono dati all'inseguimento a piedi del fuggitivo da via Ortigara fino a piazzale della Castellina. L'uomo è stato fermato anche in virtù della preparazione atletica di un operatore delle Volanti, rimasto colpito a un braccio e al volto. 

Dal controllo è emerso che l'uomo era in possesso di cinque involucri distinti e sigillati contenenti sostanza stupefacente, del peso di circa 5 grammi ciascuno. L'uomo è stato quindi arrestato per i reati resistenza a publico ufficiale, e di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'Autorità giudiziaria ha disposto che venisse trattenuto nelle camere di sicurezza della Questura, in attesa dell'udienza che ha convalidato l'arresto. L'uomo è stato condannato a cinque mesi, con pena sospesa.

L'operazione è il risultato del piano di controllo del territorio, organizzato dalla Questura di Ferrara, che ha impiegato, negli ultimi due anni, due pattuglie della polizia di Stato costantemente nella zona Giardino Arianuova Doro nei quadranti 8-14 e 14-20, per un totale di circa 600 equipaggi. Senza trascurare i servizi straordinari di controllo del territorio, ai quali ha partecipato il Reparto prevenzione crimine della polizia di Stato, con l'impiego di tre pattuglie per quadrante di servizio su tre giorni di presenza alla settimana, per 900 pattuglie impiegate complessivamente. Un'attività incessante che ha permesso di identificare oltre 28mila persone nei posti di controllo nell'area.

L'attività di contrasto allo spaccio di strada in città si affianca al sequestro dei corposi quantitativi di sostanze stupefacenti da parte della Squadra mobile, che ha portato a sottrarre al mercato cittadino della droga circa 110 chilogrammi negli ultimi due anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Resistenza a pubblico ufficiale e detenzione a fini di spaccio, arrestato dalla polizia
FerraraToday è in caricamento