rotate-mobile
Istruzione

Progetto Outdoor Education, due giornate nelle scuole d'infanzia

L'iniziativa è rivolta agli educatori per consolidare e incrementare le loro competenze

Due giornate organizzate a conclusione del progetto 'Outdoor Education: la scuola in natura', a cura del Centro Idea, in collaborazione con i Servizi educativi scolastici del Comune di Ferrara. L'iniziativa, realizzata attraverso la concessione di contributi di Arpae destinati ai Centri di educazione alla sostenibilità a seguito del finanziamento della Regione Emilia-Romagna, si rivolge agli educatori per condividere, incrementare e consolidare le loro competenze e capacità progettuali, promuovendo una formazione finalizzata a riscoprire l'ambiente e la natura come contesti privilegiati per l'educazione del bambino.

Le due giornate, in programma per mercoledì 18 e sabato 21 ottobre 2023, hanno il fine di raccontare il percorso del Comune di Ferrara e aprire la strada a nuovi percorsi, opportunità di apprendimento, avventura e crescita  individuale e di gruppo. L'incontro di mercoledì 18, dalle 15 alle 18, sarà ospitato dalla biblioteca Bassani in via Grosoli 42, mentre sabato 21 si terrà alla sala ex refettorio San Paolo, in via Boccaleone 19, dalle 9 alle 13.

"Lavorare in natura - ha affermato l'assessore comunale alla Pubblica istruzione Dorota Kusiak - spesso suscita un entusiasmo e un'energia straordinari. E' fondamentale che i servizi educativi sappiano sfruttare appieno le opportunità offerte dall'ambiente naturale per rendere l'esperienza dei progetti all'aria aperta una parte integrante dell'educazione quotidiana, arricchendo così il processo di insegnamento e apprendimento per i bambini. Dobbiamo rendere l'ambiente naturale una parte essenziale della formazione, contribuendo a costruire scuole aperte, inclusive e interconnesse con il territorio in tutte le sue sfaccettature. Attraverso questo progetto e gli approfondimenti offerti in queste giornate di studio, stiamo gettando le basi per creare una scuola che fornisca le migliori esperienze educative alle famiglie del nostro territorio".

L'assessore comunale all'Ambiente Alessandro Balboni ha aggiunto che "la natura per essere tutelata va conosciuta. Ecco perché è importantissimo fornire alle nuove generazioni la possibilità di scoprirne il fascino, di giocare e fare esperienza in mezzo al verde. Questo bellissimo progetto coinvolge enti locali e famiglie per diffondere e ampliare la cultura dell'outdoor come supporto all'educazione scolastica dei cittadini del domani. I nostri genitori e nonni hanno avuto l'opportunità di vivere un rapporto più stretto con l'ambiente e la natura rispetto alle nuove generazioni: dobbiamo impedire che sia la teoria e il virtuale a raccontare alle nuove generazioni quanto sia affascinante e delicato l'ecosistema. Abbiamo tutti bei ricordi di quando da bambini si andava in campagna dai nonni a giocare in mezzo al verde, scoprendo fiori, insetti e piccoli animali, da lì ho via via maturato la sensibilità e l'impegno verso la tutela e la sostenibilità ambientale. Il rapporto con la natura è fondamentale per lo sviluppo di ogni bambino, che le nuove generazioni imparino ad amare la natura è fondamentale per il futuro".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto Outdoor Education, due giornate nelle scuole d'infanzia

FerraraToday è in caricamento