rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
Trasporti

Taxi, Periotto nuovo presidente del Consorzio: "A Ferrara nessuna penuria di mezzi"

Al suo fianco, il vice Tommaso Rimessi. Poi il messaggio ai giovani: "Lavoro stimolante"

“Dobbiamo essere capaci di avvicinare i giovani al nostro mestiere per favorire il ricambio generazionale: è questa una delle priorità che intendo portare avanti nel corso del mio mandato”. Francesco Periotto è il nuovo presidente del Consorzio taxisti ferraresi.

Succede a Davide Bergamini, che ha mantenuto l’incarico per 25 anni e che rimane comunque all’interno del direttivo del Consorzio con il ruolo di tesoriere. Nel proprio incarico di presidente, Periotto sarà coadiuvato dal vice presidente Tommaso Rimessi. Il Consorzio riunisce 53 taxisti (sui 54 che esercitano a Ferrara) ed è associato a Cna.

“Faccio questo mestiere da 14 anni e continua a darmi delle soddisfazioni – spiega Periotto –. Se ti piace rapportarti con le persone, avere contatto con tanti clienti diversi e cercare di risolvere i loro problemi, è sicuramente un mestiere interessante che può dare anche delle soddisfazioni economiche. Questo è il messaggio che vorrei lanciare ai giovani”.

“Ferrara – prosegue Periotto - non ha i problemi di penuria di taxi che si riscontrano nelle grandi città: le attuali licenze sono più che sufficienti a coprire il fabbisogno attuale. Quanto all’applicazione TaxiFe, introdotta quest’estate, pare che stia riscontrano il gradimento dei clienti: tra qualche mese avremo anche un quadro di dati più completo su cui fare una valutazione approfondita”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taxi, Periotto nuovo presidente del Consorzio: "A Ferrara nessuna penuria di mezzi"

FerraraToday è in caricamento