Venerdì, 12 Luglio 2024
L'intervento

Omicidio Cecchettin, Rossi (Pd): "Ogni ragazza potrebbe essere Giulia"

Intervento della coordinatrice provinciale dei Giovani Democratici di Ferrara

“A distanza di una settimana dalla giornata sull'eliminazione della violenza sulle donne, è arrivata la tragica notizia del ritrovamento del corpo di Giulia Cecchettin. Giulia non è morta, è stata uccisa, uccisa da un uomo. È l'ennesima vittima di violenza di genere, una violenza che non può più essere accettata.
La vicenda di Giulia mi ha profondamente colpita e turbata: i social network oggi ci permettono di vivere da vicino quello che accade e in questa settimana, tra l'università, palestra e uscite con le amiche, il pensiero andava a lei e la speranza lentamente lasciava spazio alla rassegnazione che si fosse verificata l'ennesima tragedia.
Ma soprattutto il pensiero costante era che ogni ragazza potrebbe essere Giulia, che io stessa potrei essere, chissà quando, nella sua situazione: può sembrare una frase fatta, banale, quella frase di circostanza che si dice in queste situazioni per poi, dopo pochi giorni, tornare alla propria frenetica vita e chissà, tornare ad indignarsi quando tra qualche mese sentiremo un'altra notizia di femminicidio alla tv.
Ecco questo non deve più accadere: dobbiamo renderci conto che questa è una vera e propria piaga nella nostra società che deve essere eliminata! Lo dobbiamo a tutte le donne vittime, ma lo dobbiamo anche a noi perché ogni femminicidio ci riguarda tutti e tutte, senza alcuna distinzione.
Ritengo sia assolutamente necessario intervenire su diversi fronti: innanzitutto sull'educazione, perché fino a quando continueremo a giustificare il "bravo ragazzo" di turno e a colpevolizzare la donna, non andremo da nessuna parte. In secondo luogo, la legge deve assicurare che questi uomini, se così possiamo definirli, non rimangano impuniti.
Infine, ognuno di noi, nel suo piccolo e quotidiano, deve impegnarsi: non basta partecipare alle manifestazioni o alle iniziative di sensibilizzazione, giustissime assolutamente ma non sufficienti. Parlate ai vostri figli, ai vostri fratelli, ai vostri padri, ai vostri cugini, ai vostri amici: la sensibilizzazione, con riferimento a questi temi, penso sia davvero un punto di partenza fondamentale!
E voi donne, ragazze, bambine che ora vi sentite smarrite e totalmente sfiduciate nei confronti degli uomini, lottate, siate libere, attente a percepire qualsiasi piccolo segnale ma soprattutto non smettete mai di lasciarvi andare all'amore, quello vero e puro, per paura. Ciao Giulia, ti prometto che faremo il possibile affinché tu e tutte le donne uccise come te, siate le ultime. Una ragazza come te”.
Alice Rossi, coordinamento provinciale Giovani Democratici Ferrara

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Cecchettin, Rossi (Pd): "Ogni ragazza potrebbe essere Giulia"
FerraraToday è in caricamento