rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Arte / Centro Storico / Via Terranuova, 41

Gian Pietro Testa, inaugurata la mostra: "Un'eredità importantissima"

L'esposizione dedicata allo scrittore, giornalista e pittore è visitabile fino al 20 marzo

Si alza il sipario sulla mostra. E’ stata, infatti, inaugurata alla Idearte Gallery la mostra d'arte in omaggio a Gian Pietro Testa - giornalista, scrittore e poeta (e pittore) - a poco più di un anno dalla scomparsa. Intitolata ‘Gian Pietro Testa, il giornalista che amava dipingere’, la rassegna (visitabile fino al 20 marzo negli spazi di via Terranuova, dal lunedì al venerdì 10-12 16-19) è a cura di Giorgia Mazzotti e raccoglie una serie di opere a tema prevalentemente femminile.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

L'artista-letterato attinge a piene mani e sa fare sue le opportunità e le affinità che incrocia sulla sua strada e verso le quali si pone con atteggiamento curioso, anticonformista e creativo. “Quando scompare un personaggio di questa levatura culturale – ha spiegato Marco Gulinelli, assessore alla Cultura - si innesca un meccanismo di recupero doveroso e importante. Testa ha lasciato un'eredità importantissima, che ci offre la possibilità di rivalutare questo giornalista, poeta e scrittore anche sotto l’aspetto della sua passione per l’arte”.

“La mostra - ha proseguito Giorgia Mazzotti - è nata affinché le sue opere non si disperdessero dopo la sua scomparsa. Conoscevo Gian Pietro Testa da quando avevo vent’anni, è stato il mio maestro di giornalismo. Poi, col tempo, è diventato un amico. Oltre alle grandi inchieste da lui seguite che tutti noi conosciamo, aveva questa passione per l’arte, in particolar modo la pittura. Per lui dipingere era un momento di libertà assoluta ma, a ben vedere, nelle sue opere ritroviamo anche la sua professione di giornalista”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gian Pietro Testa, inaugurata la mostra: "Un'eredità importantissima"

FerraraToday è in caricamento