rotate-mobile
Carabinieri / Lagosanto

Furto di gioielli nell'appartamento, banda di ladri inseguita per le strade e i campi

Quattro malviventi hanno rubato monili d'oro da una casa: braccati dai carabinieri

Ladri in fuga per le vie del paese e poi tra i campi. Quella che, di primo impatto, appare come una scena degna di un film di Hollywood è, in realtà, una vicenda accaduta realmente. E per la precisione il fatto risale a domenica pomeriggio, quando un cittadino di Lagosanto ha avvisato i carabinieri in quanto ha notato quattro uomini incappucciati salire a bordo di una vettura.

I militari dell’Arma, giunti sul posto con le pattuglie di Lagosanto e Comacchio, hanno effettivamente visto un’Audi A4 station wagon che si stava allontanando dalla zona. Nonostante gli alt intimati dagli uomini delle forze dell’ordine (con tanto di sirene e lampeggianti attivati), i fuggitivi hanno comunque tentato di far perdere le proprie tracce.

Ma dopo aver imboccato una via a fondo chiuso, sempre a Lagosanto, si sono trovati costretti ad abbandonare il veicolo e continuare la fuga a piedi, per i campi. Qui, però, sono stati raggiunti e bloccati dagli stessi carabinieri.

A bordo del mezzo, quindi, è stata trovata una valigia contenente diversi arnesi da scasso, accessori ed abbigliamento per il travisamento, oltre a vari monili d’oro (risultati poi essere stati rubati poco prima durante un furto in un appartamento della medesima via dalla quale è partita la segnalazione). A seguito di un sopralluogo, è emerso che i malviventi avevano forzato la porta della casa e avevano poi portato via l’oro dalla camera da letto (appartenente, tra l’altro, ad un familiare da poco deceduto).

I quattro – di origini slave ma da anni in Italia sono stati quindi arrestati per furto in abitazione e resistenza a pubblico ufficiale. Su disposizione del pubblico ministero di turno sono stati trasferiti nel carcere di Ferrara, in attesa della convalida. Lunedì pomeriggio il giudice ha effettivamente convalidato l’arresto per tutti i componenti della banda: due sono rimasti dietro le sbarre, mentre altri due sono stati posti agli arresti domiciliari. 

L’invito dei carabinieri di Comacchio, impegnati durante le scorse settimane in servizi straordinari di controllo del territorio finalizzati proprio a contrastare i furti nelle zone residenziali, è di chiamare il numero di emergenza 112 in caso di movimenti sospetti, perché “grazie alla collaborazione di tutti è possibile contrastare questi odiosi reati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di gioielli nell'appartamento, banda di ladri inseguita per le strade e i campi

FerraraToday è in caricamento