rotate-mobile
Disinnesco bomba / Giardino-Arianuova-Doro / Corso Porta Po

La bomba è stata disinnescata: emergenza finita, riaperta la zona rossa

I cittadini, intorno alle 13 di domenica, sono potuti rientrare all'interno delle proprie case

Emergenza finita, la zona rossa non esiste più. I cittadini possono tornare nelle proprie abitazioni. L’ok arriva poco prima delle 13 di domenica, dopo che per circa quattro ore gli artificieri dell’Esercito hanno lavorato alacremente al disinnesco dell’ordigno bellico nell’ex convento di San Benedetto (qui le foto e il video).

Disinnesco bomba, il lavoro degli artificieri

Operazioni, come detto, iniziate intorno alle 9.10. Alle 11 il passaggio più delicato: la spoletta è stata tagliata e separata con successo dal corpo bomba. La stessa spoletta è stata poi preparata per essere fatta brillare in una camera di contenimento appositamente predisposta. Alle 11.45 l’ok del prefetto e alle 12 è avvenuta la detonazione. Alle 12.30, infine, la restante parte dell’ordigno è stata rimossa dal sito di rinvenimento e trasportata all'interno di una cassetta di sicurezza su un mezzo dell'Esercito, diretta verso la cava di Casaglia in via Melvin Jones.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La bomba è stata disinnescata: emergenza finita, riaperta la zona rossa

FerraraToday è in caricamento