rotate-mobile
Sicurezza

Controlli a sorpresa all'esterno delle scuole: vertice in Prefettura

All'incontro con le forze dell'ordine hanno partecipato anche i dirigenti scolastici

Il prefetto Massimo Marchesiello, nel corso della mattina di martedì 19 marzo, ha presieduto a palazzo Giulio d'Este una riunione per fare il punto sulle possibili strategie condivise da mettere in campo per contenere fenomeni di violenza e illegalità all'esterno dei plessi scolastici, anche alla luce di episodi di particolare gravità registrati nelle settimane scorse. 

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Dove

All'incontro hanno partecipato il dirigente dell'Ufficio anticrimine della Questura, il comandante provinciale dei carabinieri, il comandante del nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza, il responsabile della polizia postale oltre alla delegata dell'Ufficio scolastico provinciale e ai dirigenti dei plessi scolastici di Ferrara, Cento, Codigoro, Argenta, Portomaggiore e Lido degli Estensi.

Autobus e parchi

Dagli interventi dei presidi delle scuole superiori della Provincia è emersa una situazione complessiva meritevole di grande attenzione. Diverse situazioni problematiche, quali attività di spaccio di droga ed episodi di violenza e sopraffazione tra studenti, sono state segnalate soprattutto nelle immediate vicinanze delle scuole, dove più difficoltosa è la possibilità per le autorità scolastiche esercitare una efficace forma di controllo, ma anche nei pressi di aree a maggior rischio quali le fermate dei bus e parchi cittadini, dove maggiore è la concentrazione di studenti prima dell'ingresso a scuola o al termine delle lezioni.

Controlli a sorpresa

A questo proposito, i dirigenti scolastici hanno evidenziato la necessità che in tali aree e nelle ore più critiche venga incrementata la presenza degli operatori di polizia, anche con controlli a sorpresa in uniforme, potenziando l'effetto di deterrenza anche con l'ausilio di cani antidroga. Attività questa che, peraltro, le forze dell'ordine non hanno mai cessato di espletare, operando sul campo in stretta collaborazione con le scuole come hanno riconosciuto gli stessi responsabili di Istituto.

La formazione

E' stato inoltre ricordato lo sforzo messo in campo dalle forze di polizia per assicurare una costante attività di formazione nelle scuole per docenti e studenti, che in futuro potrebbe arricchirsi con testimonianze dirette di ragazzi usciti con successo da esperienze negative nel corso dei loro trascorsi scolastici. Il momento di approfondimento e di condivisione delle problematiche riguardanti la sicurezza è stato apprezzato all'unanimità dei dirigenti scolastici presenti, che hanno altresì auspicato un maggiore sostegno da parte della Provincia, proprietaria dei plessi, e dei Comuni nell'implementare i sistemi di videosorveglianza esterni e di illuminazione pubblica nelle aree adiacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli a sorpresa all'esterno delle scuole: vertice in Prefettura

FerraraToday è in caricamento