rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
L'intervento / Malborghetto-Pontegradella / Via Caldirolo, 84

Nobel a Mohammadi, plauso di Cna: “Sempre sostenuta la lotta delle donne iraniane”

L’associazione di via Caldirolo commenta l’assegnazione del riconoscimento per la pace 2023

“Non abbiamo mai smesso di sostenere la lotta delle donne iraniane per la dignità e la libertà”. E’ questo il commento di Cna Ferrara all’assegnazione del premio Nobel per la Pace 2023 alla giornalista e attivista iraniana Narges Mohammadi.

“Siamo felici – proseguono dall’associazione di via Caldirolo – pechè la storia di Mohammadi lascia senza fiato per la coerenza e il coraggio con cui persegue la causa dei diritti delle donne: più volte arrestata, imprigionata e frustata, è tuttora in carcere e ciononostante ha dichiarato che non smetterà di lottare. Vite come questa devono essere motivo di ispirazione per tutte e tutti noi, per ricordare che la bandiera dei diritti e della libertà non va mai ammainata, in nessuna parte del mondo”.

Davide Bellotti e Jessica Morelli, rispettivamente presidente e vicepresidente Cna, concludono: “Un anno fa, quando Marsha Amini venne uccisa dalla polizia e le donne e gli uomini di quel Paese scesero in piazza per riconquistare la propria libertà, dedicammo a quella lotta numerose iniziative e appendemmo davanti alla sede provinciale Cna uno. Quella solidarietà non è mai stata revocata e quello striscione mai ammainato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nobel a Mohammadi, plauso di Cna: “Sempre sostenuta la lotta delle donne iraniane”

FerraraToday è in caricamento