rotate-mobile
Sport Cento

Sella Cento, overtime amarissimo: Moreno sbaglia, Nardò passa 94-93

Partita combattuta alla Baltur Arena: Russ Smith Mvp di serata con 35 punti

La Sella Cento cade all’overtime 94 a 93 alla Baltur Arena contro l’Hdl Nardò dopo una partita combattuta fino all’ultimo secondo, inutili i 24 di Mussini; Mvp di serata Russ Smith con 35 punti, decisivo Stewart con 24 punti. 

Quintetto di partenza per la Sella cento composto da Palumbo, Sabin, Toscano, Archie e Bruttini che prende il posto di Benvenuti infortunato; per l’Hdl Nardò scendono sul parquet Smith, Parravicini, La Torre, Stewart e Iannuzzi. 

Palla a due vinta da Nardò che attacca con Stewart sulla sinistra appoggiando il primo canestro della partita, dall’altra parte arrivano i primi tre punti della Sella da parte dell’Mvp della scorsa gara Dominique Archie; l’Hdl protegge bene il ferro ma sbaglia tre conclusioni di fila dalla lunga distanza, l’attacco centese è tutto nelle mani degli americani: Archie prima ne appoggia due in post, poi con uno step back si libera di Stewart e segna il terzo canestro, in arresto e tiro arrivano altri due punti da Sabin.

La squadra pugliese accorcia con la penetrazione di Parravicini, poi arriva la prima azione spettacolare del quarto con la schiacciata bimane di Iannuzzi su disattenzione della Sella; dopo 2 minuti arrivano gli effetti speciali della Benedetto con il gioco da 4 punti su tripla di Sabin che in contropiede si arresta e segna subendo il fallo. Nell’ultimo minuto arriva la prima bomba di serata di capitan Toscano, per Nardò la seconda schiacciata di Iannuzzi chiude il primo quarto 20 a 16 per Cento. 

Il secondo periodo si apre con la tripla sul piazzato di Mussini grazie all’assist di Palumbo, per Nardò continuano le basse percentuali dal campo, solo il 37% sin qui, merito anche della solida difesa della Sella; a metà quarto dopo aver perso qualche pallone di troppo Nardò trova ritmo in attacco grazie a due triple di fila di Nikolic che riporta i suoi sul -4.

L’hdl difende bene sulle penetrazioni delle guardie centesi e in attacco inizia ad alzare le percentuali da dietro l’arco con Parravicini e Smith. A due minuti dalla fine Smith compie una prodezza in penetrazione saltando Sabin con uno spin move e appoggiandone due in acrobazia, poi segna ancora, questa volta da tre; Palumbo e Moreno segnano 4 punti in fila con due belle penetrazioni, Sabin subisce il fallo dai 6.75 e fa 3/3, Bruttini segna il canestro allo scadere per il 45-37 Cento. 

Il terzo quarto parte a marce basse, due errori per parte, per Nardò ci pensa Smith a muovere il tabellino in penetrazione, il solito Archie fa +8 per la Benedetto con la penetrazione; l’Hdl accorcia con cinque punti in fila da parte di Stewart valevoli per il -3 a metà quarto. La Benedetto costruisce tiri aperti dalla lunga distanza ma senza realizzarli, non sbaglia Smith in penetrazione, successivamente Maspero alza l’alley oop per Stewart che fa 11 a 2 di parziale di apertura del quarto.

Per la Sella arrivano due punti vitali da parte del capitano che lotta sotto canestro e realizza in appoggio, Smith continua a segnare in lay-up con due penetrazioni di potenza, poi serve un assist perfetto per il canestro di Stewart; per la Benedetto Moreno realizza due punti allo scadere grazie alla palla recuperata e smazzata da Toscano da terra.

Il quarto periodo si apre con tre canestri in fila per la Sella: Bruttini dal pitturato finta il passaggio e ne appoggia due di eleganza, Palumbo stoppa in difesa e lancia il contropiede biancorosso chiuso con la bomba di Sabin, con l’ennesima difesa aggressiva Palumbo ne mette altri due in contropiede. La Benedetto realizza altri cinque punti con Mussini e la quarta tripla di Sabin, Smith tiene a galla Nardò con due penetrazioni, poi botta e risposta da tre Archie-Maspero.

Nardò non molla e accorcia sul -6 con Iannuzzi, Toscano prende il secondo sfondamento dopo aver difeso a tutto campo su Smith. Iannuzzi continua a far valere i centimetri sotto canestro con due punti, Smith segna da tre ancora per il -2; la Sella soffre sotto canestro i centimetri dei lunghi pugliesi, a 10 secondi dalla fine Stewart segna da tre punti pareggiando a quota 81 e manda la partita all’Overtime. 

Il supplementare parte con un 2/2 dalla linea della carità per Smith, 1/2 per Bruttini, l’assenza di Benvenuti si sente sotto canestro, soprattutto nei minuti finali, Stewart segna da due, Sabin perfetto dalla lunetta per il -1 Sella, poi Smith da due e La Torre da tre punti siglano il +6 a 2 minuti dalla fine.

Toscano da capitano fa 2/2 ai liberi, Smith segna da due in floater come Sabin, Iannuzzi inchioda la schiacciata del +6 Nardò, i liberi continuano a tenere a galla la Benedetto, questa volta con Moreno. Finale bollente, reso ancora più caldo dalla tripla di Mussini che fa -1 a 8 secondi dalla fine, canestro inutile visto che Moreno sbaglia il tiro sul finale; vince Nardò 94 a 93 dopo una partita combattuta e persa da una Sella Cento rimaneggiata fisicamente e numericamente. Prossimo appuntamento domenica 15 novembre al Pala Dozza contro la Flats Service Fortitudo Bologna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sella Cento, overtime amarissimo: Moreno sbaglia, Nardò passa 94-93

FerraraToday è in caricamento