rotate-mobile
Basket

Partita dai due volti, ma Ferrara espugna Milano: primo successo esterno

Sotto anche di 7 punti, la squadra estense ha saputo recuperare: finale 63-72

Ferrara Basket trova a Milano il suo primo successo esterno in campionato dopo una partita dalle due facce, interpretata malissimo nel primo tempo e ribaltata nella ripresa, grazie alle triple di Marchini e all’impatto difensivo di Yarbanga.

Sotto di nove all’intervallo, i biancazzurri rimontano punto dopo punto e nel finale toccano anche il +11: una bella iniezione di fiducia in ottica futura, considerato pure l’impegno casalingo di settimana prossima contro Cremona. L’avvio è complicato al tiro per entrambe le squadre, Ferrara costruisce anche buone iniziative ma si ferma quasi sempre sul ferro del Pala Iseo: Drigo sblocca l’attacco estense, ma dopo 4’ è solo 4-3 per i biancazzurri.

La Social Osa ha le mani freddissime, e gli uomini di Furlani provano il primo mini allungo coi cesti di Cecchetti e di Porfilio (3-9), ma al rientro dal timeout la squadra milanese si accende e impatta a quota dieci. Marchini è per lunghi tratti del primo tempo l’unico terminale offensivo dei biancazzurri, che non trovano grossi spunti a livello corale e si affidano a soluzioni individuali.

Ferrara sprofonda a -7, creando veramente pochissimo e il finale di secondo quarto è l’emblema di una squadra in grandissima difficoltà: palla persa e appoggio facile in contropiede che vale il +9 Social Osa. Gli estensi provano a ricucire in avvio di ripresa, il solito Marchini e Ballabio riportano Ferrara a -4, con Yarbanga decisamente un fattore in difesa.

La tripla di Porfilio vale il -1 e l’appoggio di Cattani il pareggio, Marchini è mortifero dalla lunga distanza, ma Toffali risponde con la stessa moneta e Ferrara non riesce a mettere il naso avanti, prima che la tripla di Kuvekalovic consenta finalmente ai suoi di trovare il vantaggio sul 55-54 a 7’ dalla sirena.

La Social Osa non segna più e Ferrara allunga sul +7 grazie all’ennesima bomba di Marchini, mattatore di una serata che lo ha visto trascinare i biancazzurri sin dalla palla a due: nel finale arriva anche il +11 targato Ballabio, e Ferrara può festeggiare il primo successo esterno, nonostante una gara giocata a due facce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partita dai due volti, ma Ferrara espugna Milano: primo successo esterno

FerraraToday è in caricamento