rotate-mobile
Basket

Basket, Ferrara batte Gardone all'overtime e accede ai playoff

Partita mozzafiato alla Bondi Arena: i biancazzurri vanno oltre gli acciacchi fisici

Ferrara Basket la vince due volte, prima al 40’ (inspiegabilmente privata della possibile vittoria dai due arbitri) e poi all’overtime, grazie ad un cuore grandissimo e ad una voglia di vincere che va oltre gli acciacchi fisici: alla sirena finale contro una coriacea Gardonese è 87-79, con un capitan Drigo commovente, e i biancazzurri possono così festeggiare l’accesso matematico ai playoff.

Iscriviti al canaleWhatsApp di FerraraToday

In avvio di partita sono gli attacchi a prevalere sulle difese, Gardone punisce dall’arco con Poli e di là Ferrara risponde con Kuvekalovic e Marchini per il 15-13 al 5’. Il ritmo è alto, gli avversari ‘picchiano’ parecchio ma Drigo e soci reggono l’urto e al 7’ è +5 grazie ai liberi di un ispirato Marchini, autore di 9 dei primi 20 punti dei suoi. Ferrara tocca anche le otto lunghezze di vantaggio, poi rallenta in avvio di seconda frazione e concede troppo dentro l’area: al 14’ è 34-30, con Gardone decisamente in partita nonostante i biancazzurri comandino le operazioni sin dalla palla a due.

Guerra soffre Davico che con sei punti consecutivi impatta a quota 36, Cecchetti non è al meglio e in area fatica a risultare determinante, e allora il vero uomo in più per Ferrara è capitan Drigo, che oltre alla solita freddezza dall’arco si dà da fare pure in difesa. Al 24’ gli estensi toccano il +10, Ballabio si prende la squadra sulle spalle e spezza in due la difesa della Gardonese, mentre Kuvekalovic piazza la ‘bomba’ del massimo vantaggio sul 60-47.

I bresciani, però, non ci stanno e nel giro di due minuti trovano un break di 8-0 che rimette la gara in equilibrio al 30’: è 60-55, Ferrara deve tenere duro per portare a casa due punti preziosissimi. Marchini segna una tripla fondamentale per il nuovo +8, Kuvekalovic non vuole essere da meno e in un amen gli uomini di Benedetto allungano sul 66-55: sembra finita, ma gli ospiti non la pensano allo stesso modo, e cinque punti in fila di Poli riportano la Gardonese a -2 a 3’ dalla sirena. Si va all’overtime, anche perché gli arbitri tolgono a gioco fermo i possibili due liberi della vittoria anticipata a Romondia, ma Ferrara dimostra un cuore enorme e si guadagna la post season.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, Ferrara batte Gardone all'overtime e accede ai playoff

FerraraToday è in caricamento