rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Basket

Basket, Ferrara sconfitta da Cremona: persa l'imbattibilità in casa

Il confronto con la Sansebasket è terminato con il punteggio di 88–93

Ferrara Basket cede sotto i colpi di una Sansebasket perfetta in attacco e dice addio all'imbattibilità casalinga, in una gara in cui ancora una volta deve recriminare per una difesa a dir poco distratta, che concede agli avversari più di 90 punti e testimonia ancora una volta le difficoltà dei biancazzurri nella propria metà campo. Non basta un Drigo da 24 punti alla truppa di coach Furlani, castigata dal giovanissimo Vecchiola e dall'esperto Bona, autori in due di 49 punti: gli estensi chiudono il girone di andata con un record di sei vittorie e cinque sconfitte. 

Buon avvio Sansebasket, complice anche una difesa biancazzurra troppo morbida, soprattutto in area: Ferrara risponde con le triple di Drigo e Porfilio, con quest'ultimo che appoggia in contropiede il primo vantaggio di serata (11-9). Ferrara allunga con le iniziative di Ballabio, che spezza in due la retroguardia cremonese e con un gioco da tre punti porta i suoi sul +6. Da lì in avanti, però, l'attacco dei padroni di casa si inceppa e Cremona piazza un break di 8-0 che la porta avanti alla prima sirena (20-22). La gara viaggia via sul filo dell'equilibrio, in un secondo quarto dalle basse percentuali per entrambe le squadre: Ferrara non trova soluzioni dentro l’area ed è imprecisa dall'arco, e allora è Cremona con la prima tripla di Bona ad allungare sul +6 al minuto 15.

In avvio di ripresa gli ospiti toccano addirittura il +8 ma Ferrara reagisce con cinque punti consecutivi di capitan Drigo e i liberi di Kuvekalovic che valgono il -2 (44-46). La parità arriva con la solita penetrazione di Ballabio, ed è una Ferrara nel complesso più decisa quella che è uscita dagli spogliatoi dopo l’intervallo, anche perché Drigo è letteralmente caldo come una stufa dall'arco dei tre punti (59-57). Sansebasket però tiene duro, e coi canestri dei suoi esterni fa faticare eccome la difesa biancazzurra, troppe volte distratta in uscita dai blocchi: al 29esimo è 61-64, e all'ultima mini sirena i cremonesi conducono ancora sul +5. Il giovane Vecchiola è un rebus irrisolto per la retroguardia estense, che nel finale concede veramente troppo e dice addio all'imbattibilità casalinga.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, Ferrara sconfitta da Cremona: persa l'imbattibilità in casa

FerraraToday è in caricamento