rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Politica

Verso le elezioni, ecco la coalizione a sostegno della candidata Zonari

All'interno della lista de La Comune ci sarà posto anche per l'area ecologista

Dalla tutela dei diritti di cittadinanza all'attenzione per il clima, dalla valorizzazione delle differenti forme di cultura e dei percorsi decisionali "dal basso" fino al coinvolgimento costante di giovani e donne. Sono nove i punti programmatici che la candidata sindaca de La Comune Anna Zonari ha enucleato, nel corso della conferenza di presentazione della coalizione in suo sostegno, alla Factory Grisù.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

"Punti nettamente intersecati fra loro", ha specificato la candidata, ponendo l'accento sull'assenza di un criterio gerarchico fra le priorità sintetizzate. Zonari ha sottolineato che "il percorso promosso dal basso, coinvolgendo la società civile e le forze dell'area progressista del centrosinistra, sta proseguendo e andrà avanti per diverse settimane attraverso l'ascolto della cittadinanza".

Un insieme di tematiche, destinate a essere approfondite di volta in volta attraverso successivi incontri. Tematiche riguardanti l'opportunità di "sostenere e ampliare i periodi di apertura delle biblioteche", di "favorire le comunità energetiche, fornendo aiuto ai cittadini intenzionati a cambiare gestore", valorizzare "corridoi verdi fra periferie e centro", dare rilievo alla "prevenzione della salute, intensa non solo come assenza di malattia", e puntare sulla "possibilità che il Petrolchimico diventi un centro di riciclo della plastica", senza limitarsi a "esportare le conoscenze". 

Il Partito Socialista

"Abbiamo ritenuto che la figura di una donna - ha evidenziato Gianni Squarzanti, segretario comunale del Partito Socialista - rappresenti un valore aggiunto. Sono più di settant'anni che la nostra Amministrazione non è guidata da una donna. E la risposta ai bisogni della gente trova maggiore sensibilità da parte di una donna, dal tema della sicurezza a quello dell'assistenza agli anziani e ai bambini, senza trascurare i problemi legati alla denatalità".

L'auspicio dell'esponente socialista è "una ripresa della partecipazione al voto da parte di quell'elettorato che si è disaffezionato", oltre al "ripristino delle rappresentanze" attraverso luoghi come le "circoscrizioni" sulla scia di "esperienze come Ravenna", e a "un'inversione di tendenza" in materia sanitaria, alla luce di una larga fetta di popolazione che, "davanti ai tempi di attesa del pubblico, si rivolge al privato".

Area ecologista e Possibile Ferrara

L'appoggio alla candidatura di Zonari è giunto anche da Federico Besio, che ha sottolineato che "non avremo il nostro simbolo", non nascondendo il dispiacere e la speranza che "ciò non costituisca un danno per la nostra causa", aggiungendo che "La Comune ci ha concesso di far parte della loro lista", e rimarcando "il supporto dalla famiglia verde a un profilo che gli ecologisti vorrebbero alla guida della città", con una considerazione sul mancato funzionamento del bipolarismo e sui legami con l'astensionismo.

"Il metodo di Anna Zonari - ha proseguito Marta Leoni del comitato Possibile Ferrara - ha determinato il nostro sostegno alla sua candidatura. Una proposta dove non figura un leader, ma una squadra di persone con competenze. E Anna sarà portavoce ed esponente di questa squadra".

Candidatura femminile

Mario Zamorani, coordinatore ferrarese di +Europa, ha ricordato di "avere sostenuto Roberta Fusari cinque anni fa, e per molti la sua candidatura risultò importante per impedire la vittoria di Fabbri al primo turno". Da qui alla considerazione che il vero avversario del sindaco uscente "è Anna Zonari" e che "se non esistesse questa candidatura le chance di vittoria di Fabbri al primo turno sarebbero più elevate".

Una candidatura che "è un fatto politico nuovo per la concreta possibilità di eleggere una donna a Ferrara", ha concluso Sergio Golinelli, aggiungendo di essere "qui, nonostante la decisione presa dai vertici nazionali di Sinistra Italiana di ritirare il simbolo e la denominazione", e sottolineando che "noi ci siamo perché abbiamo iniziato un percorso per arrivare alle elezioni con una proposta". Da qui alla comunicazione che "daremo il nostro contributo personale e saremo nella lista de La Comune con alcuni candidati e candidate".  


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso le elezioni, ecco la coalizione a sostegno della candidata Zonari

FerraraToday è in caricamento