rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Politica

Politica, Farinelli (Azione): "Le aziende chiedono più infrastrutture"

Il segretario provinciale si è soffermato inoltre sul tema della denatalità

"Chiunque provi a fare una disanima storica sul perché Ferrara abbia criticità così importanti sull'occupazione lavorativa, a differenza delle altre città della nostra regione, si scontra con un problema geografico. Ferrara è il solo capoluogo in regione a non essere situato sulla via Emilia". A parlare è Danny Farinelli, segretario provinciale di Azione

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

"Qualcuno potrà ribattere che anche Ravenna ha questa peculiarità - ha continuato l'esponente politico del partito di Carlo Calenda - ma che è riuscita a compensare nei secoli con il porto, tra i più importanti non solo in Italia, ma in tutto il Mediterraneo. Ferrara ha, quindi, un deficit infrastrutturale geografico. Questa è stata una delle concause che hanno portato la nostra città a essere il fanalino di coda della regione. Ciò si evince anche dai dati sulla denatalità, che da noi sono più marcati. Le aziende, tra le varie cose, chiedono più infrastrutture. Finalmente, da alcuni anni, la politica, nazionale e regionale, ha iniziato ad ascoltare le richieste che arrivano da Ferrara e sono previsti potenziamenti sostanziali dell'asse viario: la Terza Corsia dell'A13 tra Ferrara e Bologna, la Cispadana, che unirà la nostra città all'Autostrada del Brennero (e al distretto Biomedicale di Mirandola), la bretella di Argenta, che permetterà collegamenti più rapidi verso il porto di Ravenna". 

Farinelli ha aggiunto che "durante la Consulta provinciale dell'Economia e del lavoro, sono stati confermati dalla Regione Emilia-Romagna tutti questi impegni: progetti finanziati (dal Governo Draghi) e, alcuni, in procinto di essere cantierizzati. E' emerso, però, un problema importante: sulla Zona logistica semplificata di Ravenna e Ferrara non c'è stata ancora nessuna risposta da parte del Governo Meloni. Che dire, poi, dell'assenza del sindaco Fabbri alla Consulta? I temi trattati erano importanti e sarebbe stato importante anche avere la presenza diretta del sindaco". 

Il segretario provinciale di Azione ha concluso che "se in questi 5 anni possiamo trovare una costante di questa Giunta è proprio l'assenza del sindaco, che ormai non desta più stupore, in quanto abituale. Le 'opportunità per la città', secondo chi amministra, non sono le infrastrutture, ma i Cpr! Azione vigilerà affinché venga portato a termine questo progetto di potenziamento infrastrutturale, perché questo serve a Ferrara, ai ferraresi e alle prossime generazioni di persone che vorranno costruire il proprio futuro nella nostra città".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Politica, Farinelli (Azione): "Le aziende chiedono più infrastrutture"

FerraraToday è in caricamento