rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Politica

Graduatorie servizi educativi, l'affondo del Pd: "Famiglie in difficoltà"

Secondo i consiglieri Dem i tempi per gli eventuali ricorsi sarebbero troppo stretti

Graduatorie provvisorie e tempi stretti. Almeno secondo il Partito Democratico. Giovedì 28, infatti, il Comune ha pubblicato le graduatorie provvisorie per l’iscrizione ai servizi educativi dei bambini da 0 a 6 anni. Le domande pervenute sono state 665 per i nidi e 541 per la scuola d’infanzia.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Le famiglie interessate avranno 6 giorni per presentare ricorso e far valere le proprie necessità: eventuali rimostranze, infatti, devono essere inviate per mail agli uffici competenti entro il 3 aprile. Il 5 aprile saranno pubblicate le graduatorie definitive.

“Tempistiche che – tuonano i consiglieri Dem, Anna Chiappini e Davide Nanni -, ancora una volta, stridono con la necessità di “rispondere alle esigenze delle famiglie”, che faticano sempre più a conciliare tempi di vita e di lavoro, ventilata dall’amministrazione. Una vera e propria mancanza di rispetto, che da un lato limita nei fatti il diritto dei genitori a presentare ricorso, dall’altro mette inutilmente sotto pressione gli stessi impiegati comunali, costretti ad esaminare in una sola giornata le domande pervenute”.

“Del resto – proseguono dal Pd -, nonostante gli impegni presi pubblicamente dalla giunta Fabbri, le liste di attesa per accedere ai servizi educativi nel Comune di Ferrara non sono diminuite in modo significativo e pesa una distribuzione dei posti, pubblici e in convenzione, non sempre adeguata alle domande del territorio. I tempi per accettare il posto assegnato, una volta uscite le graduatorie definitive, saranno forse ancora più stretti: dal 9 al 15 aprile per la prima assegnazione, dal 6 al 9 maggio per la seconda”.

La ricetta dei Dem è quella di “spendere meglio i fondi del Pnrr, ampliando le opportunità educative e i posti nido laddove il servizio pubblico è carente ma rimane alta la domanda delle famiglie. Più volte, negli anni passati, abbiamo sollevato il problema dei tempi compressi delle pratiche d’accesso ai servizi educativi e ricreativi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Graduatorie servizi educativi, l'affondo del Pd: "Famiglie in difficoltà"

FerraraToday è in caricamento