rotate-mobile
Politica

Quale futuro per Ferrara? Zamorani: "Costituirò un'opera titanica con gli esperti"

Il capolista di '+Ferrara in Europa': "Saranno mesi di studio. Verrò deriso? Non mi arrendo"

Quale futuro migliore e possibile per Ferrara? Decenni di governo della sinistra e cinque della destra non hanno risposto a questa domanda, restando sempre in superficie, sul pelo dell’acqua, all’attualità. Mi impegno e mi impegnerò per un progetto rivoluzionante, a partire dal metodo”.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

E’ il pensiero di Mario Zamorani, capolista di +Ferrara in Europa – Psi, che annuncia di voler intraprendere un percorso decisamente dispendioso. “Opererò per mesi di studio per partire dalla definizione dell’identità del nostro territorio, per poi studiare un futuro possibile – asserisce -. Come? Con la forza di convegni e studi interdisciplinari che coinvolgano i migliori, ferraresi e no, fra storici, economisti, scienziati, urbanisti, filosofi, antropologi, sociologi, demografi e altre figure professionali ancora. Anche con la spinta e il sostegno del futuro sindaco o sindaca che sia”.

Un’opera “titanica ma ineludibile” la definisce, da mettere nero su bianco con un metodo bipartisan, perché “come altrove anche qui la politica è oggi rappresentata da persone dallo spessore debolissimo”. Poi la riflessione finale: “Non dubito che questo ambizioso progetto varrà considerato irrilevante da taluni a destra e forse anche irriso da taluni a sinistra, ma non intendo arrendermi – chiosa -. Non ho la risposta a tutte le domande ma intendo imporre un metodo per arrivare alle migliori risposte possibili, con una procedura senza precedenti. Ponendo le domande giuste. Alle persone giuste”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quale futuro per Ferrara? Zamorani: "Costituirò un'opera titanica con gli esperti"

FerraraToday è in caricamento