rotate-mobile
L'intervento

Dal Covid a Cortevecchia, 'Oltre Ferrara': "L'opposizione non è costruttiva"

L'associazione cita diverse situazioni: "A chi giova questa modalità di campagna elettorale?"

Riceviamo e pubblichiamo:

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

“A chi giova l’attuale modalità di impostare la campagna elettorale da parte dell’opposizione? Riconoscere a questa amministrazione ciò che di buono, concreto e lungimirante ha saputo fare ed effettivamente ha realizzato in questi cinque anni di governo sarebbe un buon punto di partenza per un’opposizione che vuole essere credibile. 
L’ultimo episodio in ordine di tempo riguarda l’illiberale contestazione inscenata dai sostenitori del candidato Anselmo durante l’inaugurazione della nuova piazza Cortevecchia. Dalla speculazione politica sui costi delle bare di Bergamo durante l’emergenza Covid alla grottesca polemica sulla destinazione dei fondi raccolti per aiutare l’ospedale durante il medesimo periodo, i nostri auspici - espressi in più circostanze - che la campagna elettorale si trasformasse in un confronto costruttivo sulle priorità per la crescita e lo sviluppo del territorio sono stati disattesi dalla compagine politica di sinistra e trasformati nella solita critica fine a sé stessa. 
Sembra di sia più interessati a screditare l'avversario più che a governare la città per i prossimi anni. Impostare la campagna elettorale senza delineare una visione alternativa del futuro della città, indugiare in quisquilie di basso cabotaggio e tentare di denigrare l’avversario è un modo di fare politica che i ferraresi non meritano. Tutto questo è all’antitesi del nostro modo di intendere la politica è ci auguriamo lo sia per la maggior parte dei ferraresi”.
Alex De Anna, presidente ‘Oltre Ferrara’

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Covid a Cortevecchia, 'Oltre Ferrara': "L'opposizione non è costruttiva"

FerraraToday è in caricamento