rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Politica / Argenta

Manutenzione dei corsi d'acqua nel territorio, Fdi deposita un'interrogazione in Regione

La richiesta riguarda le alberature presenti nell'alveo del torrente Idice

Nel dibattito politico del territorio trova spazio il tema della pulizia dei corsi d'acqua. Il Circolo 'Cesare Gaiani' di Fratelli d'Italia di Argenta, infatti, ha annunciato che insieme alla consigliera regionale Marta Evangelisti è stata depositata un'interrogazione per far esaminare lo stato della pulizia del torrente Idice. 

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

"Abbiamo depositato un'interrogazione in Regione - ha commentato il responsabile argentano di Fratelli d'Italia Nicola Fanini per fare chiarezza su un punto molto delicato quale è quello della manutenzione dei corsi d'acqua. Ringraziamo la nostra rappresentante in Regione Marta Evangelisti per la sua puntuale disponibilità. Diversi cittadini ci hanno allertati della situazione che caratterizza l'Idice. Nei giorni scorsi, insieme al presidente dell'Rpc di Campotto Ciani, siamo andati a visionare quello che è lo stato di pulizia del torrente, una situazione di forte criticità con diverse alberature presenti che ostacolano il normale flusso e che rappresentano un chiaro pericolo. Urge un intervento in tempi rapidi da parte della Regione, è fondamentale che Bonaccini e la Giunta inizino a lavorare per una programmazione periodica di messa in sicurezza dei corsi d'acqua, cosa che fino ad adesso mai è stata portata avanti".

La consigliera regionale Evangelisti ha aggiunto che "il percorso dell'Idice interessa i territori di Bologna e Ferrara, nell'ultimo tratto. Da diverse segnalazioni emerge preoccupazione per la mancata pulizia del torrente e la massiccia presenza di arbusti e alberature nell'alveo. La vegetazione ostacola il regolare flusso delle acque e ne causa l'innalzamento del livello, diminuendo il margine di sicurezza in caso di esondazioni. Le recenti piogge hanno ridestato le preoccupazioni dei cittadini per un'eventuale piena dell'Idice".

Fanini si è soffermato su "una situazione che periodicamente si ripropone e che abitualmente porta con sé considerazioni fin troppo evidenti come il fatto di procedere a manutenzione quanto il torrente, in periodo estivo, abbassa notevolmente il proprio livello di acqua, fino ad andare talvolta in secca. Purtroppo, anche dopo l'alluvione del maggio 2023, evento di cui il torrente Idice è stato protagonista, a questi eventi non sono seguiti effettivi gesti concreti che abbiano portato a un lavoro di vera pulizia di fiumi e torrenti".

Da qui alla conclusione che "l'Idice stesso è stato interessato da un'operazione di sola parziale rimozione di alberature, che ha trovato una chiara interruzione all'altezza dell'abitato di Sant'Antonio e della chiavica Accursi e vedendo quindi il torrente ancora pieno di vegetazione nella direzione verso Campotto. Situazioni del genere non possono che creare giusta preoccupazione tra i cittadini. Un cambio netto su tali politiche non è più solo utile, ma è ormai necessario. Spesso però su questo tema sembra che il Pd sia più interessato a strizzare l'occhio ad associazioni ideologicamente ultra-ambientaliste e che tutto fanno, tranne il bene del territorio. Attendiamo la risposta da parte della Giunta Bonaccini, ma in questo meccanismo qualcosa deve cambiare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manutenzione dei corsi d'acqua nel territorio, Fdi deposita un'interrogazione in Regione

FerraraToday è in caricamento