rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Politica

Elezioni, Fabbri sulla sua coalizione: "Forze e sensibilità diverse, in grado di vincere le sfide più difficili"

Dal Carroccio allo Scudo Crociato, con la civica 'Ferrara al Centro', presentate le sei liste a sostegno del sindaco

"Le sei liste che mi sostengono rappresentano, in tanti aspetti, la società civile e sono molti i cittadini che possono riconoscersi nel nostro modo di agire". Il sindaco Alan Fabbri ha presentato la coalizione a sostegno della propria candidatura.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Le differenti forze politiche e civiche

"E' una coalizione - ha proseguito il primo cittadino - che tiene insieme forze e sensibilità politiche diverse, che hanno già dimostrato di essere unite e capaci, non solo di vincere le sfide più difficili, come è stato nel 2019, ma anche di amministrare bene la città. Abbiamo raggiunto tanti obiettivi e mantenuto le promesse fatte agli elettori cinque anni fa. Ferrara è diventata, con noi, un esempio di buona amministrazione a livello regionale e nazionale". 

Fabbri ha aggiunto "pochi ci avrebbero scommesso perché, con superbia, il centrosinistra ha sempre raccontato di essere l'unica realtà capace di amministrare. Abbiamo dimostrato il contrario e lo abbiamo fatto lavorando insieme per il bene della città e dei cittadini", concludendo che "nelle prossime settimane saremo nelle strade e nelle piazze per uno scopo comune: continuare a cambiare Ferrara, coinvolgendo ancora e sempre di più i ferraresi nel costruire il futuro della città". Sono complessivamente sei, infatti, le liste in appoggio al sindaco uscente. Oltre alla civica 'Alan Fabbri sindaco', c'è posto per Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia, 'Ferrara al Centro' e Udc per Ferrara.

Frazioni e sicurezza

"La Lega - ha sottolineato il vicesindaco e coordinatore della lista Nicola Lodi - è il partito che nel 2019 ha saputo creare l’alternativa dopo settant'anni di amministrazioni del centrosinistra, trainando la coalizione a una storica vittoria. L'obiettivo è consolidare il lavoro importante che ci ha visto ridare dignità ai cittadini che chiedevano più sicurezza in aree della città totalmente abbandonate al loro destino, ai residenti storici che si vedevano superare nelle graduatorie per l'ottenimento di una casa popolare dagli ultimi arrivati sul nostro territorio, agli abitanti delle 51 frazioni che erano considerati quasi come cittadini di serie B".

Lodi ha evidenziato che "la Lega si avvicina a questo appuntamento elettorale con fiducia e consapevolezza che nei prossimi cinque anni la ricetta sarà sempre la stessa: ascolto di ogni abitante, risposte pronte e nessuna promessa irrealizzabile. Il progetto che stiamo costruendo insieme alle altre forze della coalizione ci vedrà insistere sui temi di una Ferrara sempre più sicura, equa e accessibile".

Imprese ed eventi

L'assessore comunale all'Ambiente e coordinatore di Fratelli d'Italia Alessandro Balboni ha rimarcato che il sostegno del partito "ad Alan Fabbri è leale, convinto e concreto. La nostra lista esprimerà candidati capaci di dare un ulteriore impulso al governo di Ferrara, e che si distingueranno per capacità, esperienza ed entusiasmo. Fratelli d'Italia all'interno della coalizione di centrodestra darà un contributo determinante soprattutto sul piano delle idee: lavoro, rilancio del Petrolchimico, sicurezza, difesa dell'ambiente e una sanità giusta. Abbiamo ancora molto da fare ma il lavoro svolto finora da questa Amministrazione ha cambiato in meglio Ferrara e questo è sotto gli occhi di tutti. Oggi chi si candida contro Fabbri lo fa costretto dalla profonda crisi della sinistra cittadina che non ha saputo indicare un nome e succube delle indicazioni che provengono dalla politica romana".

Matteo Fornasini, assessore comunale al Bilancio, ha dichiarato che "Forza Italia in questi anni si è sempre contraddistinta per la lealtà nei confronti del sindaco e di tutta la coalizione, supportando l'azione di governo senza mai dimenticare gli impegni assunti durante la scorsa campagna elettorale verso i nostri concittadini. Imprese, turismo ed eventi sono solo alcuni dei capisaldi che hanno caratterizzato la nostra attività politica in questi cinque anni. Non c'è sviluppo se non c'è impresa". 

Il coordinatore della lista Forza Italia ha commentato che "abbiamo mantenuto invariata la tassazione locale e in alcuni casi addirittura l'abbiamo ridotta, ci siamo impegnati in una vasta azione di snellimento e semplificazione degli adempimenti burocratici e abbiamo promosso mai come prima bandi a sostegno di diverse tipologie d'imprese della città e delle frazioni. Non c'è turismo se non vi sono eventi in grado di valorizzare ulteriormente la nostra città che è già di per se meravigliosa. Per i prossimi cinque anni vogliamo continuare ad andare avanti con Alan Fabbri coerentemente con quelli che sono i nostri valori e i nostri principi realizzando politiche che possano garantire lo sviluppo del nostro Comune attraverso la crescita del nostro tessuto economico e il rafforzamento del nostro tessuto sociale".

Elettorato moderato

Spazio quindi al coordinatore della lista 'Ferrara al Centro' Andrea Maggi. "Sono a fianco di Alan Fabbri, come cinque anni fa - ha spiegato l'assessore comunale ai Lavori pubblici - con una lista autenticamente civica, distinta dai partiti formata da 32 persone che rappresentano uno spaccato di Ferrara: agricoltori, professionisti, artigiani, commercianti, impiegati,  tutti senza alcuna militanza precedente ma uniti, assieme a me, dalla volontà di contribuire al bene di Ferrara condividendo i valori di tolleranza, rispetto delle opinioni altrui, moderazione, principi cristiani che da sempre mi animano". 

Maggi ha aggiunto che "da parte mia, sono sicuro di aver dato il massimo, come assessore ai Lavori pubblici, al Recovery Fund - Piano Strategico e allo Sport. Credo parlino i fatti: più di 100 milioni di euro di finanziamenti Pnrr, un imponente lavoro di riqualificazione di strade e marciapiedi e di investimenti sulla gestione del verde pubblico, l'avvio di nuove strutture sportive, la riqualificazione dei nostri palazzi storici. Sempre ascoltando i cittadini, con la porta sempre aperta. Dobbiamo continuare".

Ciriaco Minichiello, coordinatore della lista Udc Scudo Crociato, ha annunciato il sostegno al sindaco Fabbri, "un leader con una visione chiara e una determinazione incrollabile nel servire la nostra comunità. Il sindaco Fabbri ha dimostrato la sua capacità di guidare Ferrara attraverso momenti di sfida garantendo sempre un'impostazione inclusiva e partecipativa. E siamo convinti che il sindaco Fabbri sia il partner ideale per portare avanti la nostra visione per Ferrara".

Minichiello ha concluso che "con grande entusiasmo, quindi, presentiamo oggi la nostra lista in appoggio a Fabbri per garantirne la rielezione. Lo Scudo Crociato si pone come da tradizione come baluardo di democrazia per la città e rappresenta un'opportunità unica per i cittadini di Ferrara di esprimere il loro sostegno a un progetto politico che pone al centro il bene comune, il progresso e un'agenda politica basata su valori di moderazione, responsabilità e trasparenza". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Fabbri sulla sua coalizione: "Forze e sensibilità diverse, in grado di vincere le sfide più difficili"

FerraraToday è in caricamento