rotate-mobile
Politica / Centro Storico / Via Assiderato

Cantiere in via Assiderato, Chiappini (Pd): "Serve circolazione serena"

La consigliera Dem ha presentato un'interpellanza relativa ai problemi di mobilità

La chiusura al traffico di via Assiderato e i problemi di mobilità dei residenti sono al centro di un'interpellanza del Partito Democratico. A presentarla è la consigliera comunale Anna Chiappini.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

L'esponente Dem ha premesso che "via Assiderato, unitamente a un tratto di via Kennedy e via San Romano, è oggetto di lavori per riqualificazione delle pavimentazioni della strada e dei marciapiedi, nonché di lavori di rifacimento dei collettori fognari e degli allacciamenti degli scarichi privati al nuovo collettore, come anche della rete idrica della strada, a carico di Hera", e che "tali lavori sono finalizzati a un maggior decoro e a una valorizzazione della via, appartenente a un tessuto urbanistico antico e nelle immediate vicinanze di palazzo Costabili, detto di Ludovico il Moro, prestigioso monumento, sede del Museo Archeologico Nazionale di Spina".

La consigliera di opposizione ha evidenziato che "gli spazi residui della via, destinati alla circolazione dei pedoni e, nella fattispecie, alla percorrenza dei residenti dalla propria casa verso l'uscita dalla via e viceversa, risultano piuttosto angusti e non sufficienti, in diversi punti, a garantire il passaggio di una persona se non strisciando contro i muri o attraverso movimenti di torsione del busto", e che "lo stato del suolo dove ci si deve muovere è accidentato, per dislivelli, ghiaia, ostacoli rappresentati da cumuli di detriti".

Da qui all'osservazione che "in detta via risiedono anziani, che si avvalgono di supporti per deambulare, quali bastoni ortopedici o carrellini a cui appoggiarsi. Con tali mezzi, si presume dovrebbero percorrere almeno un tratto di strada e raggiungerne lo sbocco verso l'esterno. La via è infatti chiusa al traffico veicolare e si è costretti a raggiungerne il termine a piedi, da un lato e dall'altro, al fine di poter essere raggiunti da un qualche mezzo per spostarsi, taxi o altro", e che "la situazione di disagio indotta dallo stato del cantiere è testimoniata dalle parole dirette dei residenti, anziani e non, nonché da scritte su cartelli, appesi nella via".

Chiappini ha concluso che "tali lavori di miglioria, necessari e apprezzabili, non devono, tuttavia, arrivare a ledere i bisogni fondamentali dei residenti, specie dei più fragili, che rischiano l'isolamento all'interno delle proprie case o l'ansia di un percorso insicuro e potenzialmente pericoloso per la propria incolumità", interpellando sindaco e assessore competente per sapere "quali strumenti si pensa di mettere in atto in questo cantiere, per venire incontro alle legittime esigenze di sicurezza e di serena circolazione dei residenti, specie dei più anziani e fragili, considerata, inoltre, la durata dei lavori".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere in via Assiderato, Chiappini (Pd): "Serve circolazione serena"

FerraraToday è in caricamento