rotate-mobile
Elezioni 2024

Anselmo, un giro con i disabili. Poi l'attacco al Comune: "Ancora troppi ostacoli"

Il candidato: "Al Piano per l'eliminazione delle barriere architettoniche non sono seguiti i fatti"

Anche il candidato sindaco Fabio Anselmo ha accolto l’invito a “guardare il centro storico di Ferrara da un’altra prospettiva”, quella di chi lo attraversa in carrozzina o da non vedente. Un tragitto in sedia a rotelle in collaborazione con l’Unione persone cieche e ipovedenti, con Comitato Ferrarese area disabili, che l’avvocato ha svolto sabato mattina insieme ad alcune persone con disabilità motoria.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

“Ci sono troppi ostacoli, la città non è vivibile per tutta la cittadinanza – ha detto Anselmo –. Il Comune aveva sottoscritto il Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche ma, come per tanti altri impegni presi a parole, non sono seguiti i fatti. Ferrara diventa inaccessibile, si è costretti a restare confinati in casa o ad avere bisogno di chi ci accompagni. Questo non è tollerabile”.

Alla mattinata hanno presenziato anche gli esponenti del Movimento 5 Stelle, il senatore Croatti e l’onorevole Cafiero De Raho (ex procuratore antimafia). “Oltre all’eliminazione delle barriere architettoniche – ha proseguito il candidato sindaco - occorre intervenire in sede di Commissione territoriale socio-sanitaria per aumentare la dotazione di sollevatori e lettini adatti negli ambulatori e nei pronto soccorso”.

“Per rendere più agevole l’accesso ai servizi e alle opportunità – ha insistito Cecilia Sorpilli –, va creato un sito web suddiviso per aree, accessibile anche ai disabili sensoriali. E va attivato uno sportello telematico per agevolare chi non riesce a uscire da casa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anselmo, un giro con i disabili. Poi l'attacco al Comune: "Ancora troppi ostacoli"

FerraraToday è in caricamento