rotate-mobile
Elezioni 2024 / Monestirolo-Marrara

Investimenti, futuro e attacco al Pd: Fabbri (ri)comincia la corsa al voto da Marrara

Tra i temi: sanità, lavoro, turismo e residenzialità storica. E nel pubblico c'è anche Anselmo

"Abbiamo scelto di essere qua a Marrara perché 5 anni fa siamo partiti da qui e fu una scelta di buon auspicio, portò bene. Avevamo promesso che avremmo dato attenzione e risorse a tutto il vasto territorio della città e alle frazioni e lo abbiamo fatto, portando avanti un programma che ha valorizzato i territori, investendo, sulla riqualificazione, sulla viabilità e sulle nostre eccellenze”.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

E’ iniziata così, martedì sera al Bar Centrale di piazza Adamo Boari, la campagna elettorale di Alan Fabbri (qui i prossimi appuntamenti). E’ iniziata, come detto, proprio da Marrara, davanti ad un pubblico numeroso (tra cui anche lo sfidante, Fabio Anselmo). Il primo cittadino – ricandidato alle comunali del prossimo giugno – ha elencato i lavori svolti nelle frazioni, con un riferimento al Palazzone.

I prossimi 5 anni

“Cosa vogliamo fare nei prossimi cinque anni? Continuare nella stessa direzione amministrando la città senza pregiudizi ideologici, trattando tutti nello stesso modo a prescindere dall'orientamento religioso, culturale e sentimentale e garantendo ai ferraresi i diritti più importanti”.

L’elenco delle azioni è lungo e va dalla difesa del criterio di residenzialità storica alla promozione del territorio tramite il dialogo con le realtà vicine (Bologna e Padova), fino alla creazione di lavoro e occupazione. Senza tralasciare, ha assicurato ancora Fabbri, il capitolo della sanità: qui vi è stato poi l’attacco alla Regione e al Pd, “che prima di noi ha costruito un ospedale lontano 15 chilometri”.

Giovani

“Durante queste settimane molti giovani si sono avvicinati a me per sostenermi – ha concluso il candidato -. E' un risultato enorme per un sindaco ed è il segnale che siamo riusciti a rendere i ferraresi orgogliosi della città in cui vivono e più forti e pronti ad affrontare e costruire il futuro. Vogliamo continuare, insieme, nella stessa direzione. Tutti devono fare la loro parte, perché l'impegno e il sostegno che ognuno, è quello che fa la differenza, che ci separa da quello che era prima, che dà forza a quello che è oggi e che può essere domani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investimenti, futuro e attacco al Pd: Fabbri (ri)comincia la corsa al voto da Marrara

FerraraToday è in caricamento