rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Imprenditoria

Giovani come elemento per lo sviluppo: dalla Camera di Commercio 1,5 milioni di euro

Si punta su incentivi alle assunzioni, nascita di nuove imprese, attrazione di talenti e di capitali

Accorciare la distanza tra giovani, lavoro e impresa, condizione indispensabile di sviluppo e di sostenibilità per l’intero territorio, tanto più in presenza di una crisi demografica che ha ridotto in notevole misura la presenza dei giovani nelle comunità, è tra le priorità della Camera di commercio di Ferrara e Ravenna.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

Parte da qui, nel riconoscere i giovani come risorsa essenziale per lo sviluppo sociale ed economico, il ‘Piano straordinario per l’accesso al lavoro e la promozione del fare impresa dei giovani ferraresi e ravennati’ varato dalla Camera di commercio alla presenza, tra gli altri, del prefetto di Ferrara, Massimo Marchesiello, e del presidente della Provincia, Gianni Michele Padovani.

Incentivi alle assunzioni, nascita e sviluppo di nuove imprese, attrazione di talenti e di capitali, sostegno alla genitorialità, connessione scuola lavoro: sono i cinque pilastri che reggono il Piano della Camera di commercio, per la cui attuazione è già stato stanziato 1 milione e mezzo di euro. Risorse, quelle individuate dalla massima istituzione economica del territorio, individuate per la gran parte nel bilancio 2024 e, le restanti, in risparmi derivanti da una gestione oculata, oltre che da una costante riduzione dei costi di funzionamento.

Il prefetto

“L’iniziativa della Camera di Commercio – ha commentato Massimo Marchesiello - è una importante opportunità per i giovani che vogliono intraprendere un percorso imprenditoriale. I giovani imprenditori possono essere, infatti, una leva fondamentale per il rilancio dell’economia locale, stimolando la creazione di nuovi posti di lavoro, la diversificazione produttiva, l’innovazione tecnologica e sociale, la cooperazione tra gli attori del territorio e la responsabilità ambientale”.

Il presidente della Provincia

“Rendere attraente il nostro territorio per nuovi insediamenti produttivi è lo sforzo comune di istituzioni e rappresentanze economiche e sociali, nell’idea di un territorio che riduca le distanze, proprio nell’ottica del Patto per il lavoro, sia su scala regionale che locale – ha aggiunto Gianni Michele Padovani -. L’attenzione particolare verso le giovani e i giovani va letta anche nell’ottica di un ricambio generazionale del nostro tessuto produttivo, all’insegna dell’innovazione e di nuove idee dell’intrapresa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani come elemento per lo sviluppo: dalla Camera di Commercio 1,5 milioni di euro

FerraraToday è in caricamento