rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Università

Alloggi studenti, Azione Universitaria contro il Pd: "Si sono svegliati ora"

Secondo Zurma, il Centrosinistra affronterebbe il tema "con notevole ritardo"

Riceviamo e pubblichiamo:
“Con un notevole ritardo, il Partito Democratico sembra che abbia iniziato ad interessarsi al mondo universitario. Mentre gli universitari dormivano in tenda per frequentare le lezioni, la maggioranza firmata Pd all’epoca prediligeva iniziare una bagarre contro l’Ateneo e l’ex Rettore Zauli, attraverso comunicati stampa e mozioni in Consiglio comunale dall’allora consigliere Vitellio. Lo stesso comportamento di scherno e, purtroppo, attacchi personali da parte della maggioranza di centro-sinistra che ricevetti nei miei primi anni da rappresentante degli studenti per la sola partecipazione alle sedute del Consiglio Comunale nelle quali avevano come oggetto le tematiche legate agli universitari.
Con l’insediamento della nuova giunta di centro-destra, il cambio di passo e di modalità di agire dell’amministrazione sono state diametralmente opposte rispetto al Partito Democratico. Se nel periodo Tagliani il dialogo ed il confronto sembravano non appartenere al codice genetico di chi ha governato la città, finalmente oggi la componente studentesca, Unife e le associazioni di categoria sono state rese protagoniste nei processi decisionali in materia di affitti, piattaforma Sottotetto e per il progetto all’avanguardia (ora divenuto realtà) del polo universitaria di Cona.
Inoltre dopo dieci anni di mala gestione del Ministero per l’Università della sinistra, abbiamo un Governo della Nazione che decide di interessarsi al tema della situazione degli alloggi universitari. L’attenzione alla comunità accademica del nuovo esecutivo è facilmente riscontrabile dal record di partecipazione dal Ministro Bernini al Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari in un solo anno, i fondi destinati agli studentati e di aver inserito nella discussione il tema delle erogazione delle borse di studio: come Azione Universitaria abbiamo sempre chiesto e finalmente ottenuto un monitoraggio continuo dell’erogazione da parte del Governo e di garantire agli studenti idonei ma non beneficiari le borse.
Ormai è innegabile che la nostra città sia diventata una meta importante per chi vuole intraprendere un percorso accademico, un’attratività mai vista prima che potrebbe aumentare con il nuovo progetto ‘Erasmus Italiano’ viste le nostre eccellenze e nostri percorsi didattici. Proprio per questo motivo Azione Universitaria da sempre ha puntato nel costruire una classe dirigente che si occupi di sindacalismo universitario, capace di comprendere ogni singola tematica legata al contesto universitario”.
Gianpaolo Zurma, membro dell’esecutivo nazionale di Azione Universitaria

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alloggi studenti, Azione Universitaria contro il Pd: "Si sono svegliati ora"

FerraraToday è in caricamento