rotate-mobile
Spettacoli / Centro Storico

Videomapping e dj, successo di pubblico. Fabbri: "Ora una fiera sulla luce"

Il primo cittadino annuncia: "Al lavoro per una kermesse che coinvolga i monumenti"

Ferrara città della luce. E’ l’obiettivo che si è posto – o meglio, si sta ponendo - l’amministrazione all’indomani della fine del quarto ciclo del progetto sul videomapping. Dopo la facciata del Duomo, il Castello e il Palazzo dei Diamanti, infatti, da giovedì a domenica è stato Palazzo Ducale ad ‘ospitare’ le proiezioni che hanno raccontato la storia del Palio.

Videomapping e dj

Un successo di pubblico – migliaia i cittadini e i turisti si sono fermati ad ammirare lo spettacolo (andato in scena ogni sera dalle 21 all’1) – accompagnato anche da un’esibizione decisamente speciale: quella del dj Lorenzo de Blanck, che sabato sera ha fatto ballare giovani e meno giovani suonando affacciato al balconcino di piazza della Cattedrale.

Un momento del videomapping dedicato al Palio

Ferrara ‘Città della Luce’

Ma, come detto, il sindaco Alan Fabbri guarda già al futuro: “Stiamo gettando le basi – annuncia – per candidare Ferrara ad essere la ‘Città della Luce’, con l'organizzazione di un'importante fiera di settore dell'illuminazione. Non più all'interno di un padiglione fieristico come si è sempre fatto in altri luoghi, ma diffusa in tutta la città”.

L’organizzazione

L’idea di base è quella di creare una fiera con workshop, laboratori e professionisti “pronti a sperimentare sulle nostre architetture le nuove tecnologie – spiega ancora il primo cittadino -, coinvolgendo gli studenti di Unife su temi ambientali come il risparmio energetico, l'inquinamento luminoso e la valorizzazione dei beni monumentali attraverso la luce. Tutto questo abbinato anche alla musica”. L’obiettivo prossimo è quello di mappare più monumenti possibili per offrire più spettacoli contemporaneamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Videomapping e dj, successo di pubblico. Fabbri: "Ora una fiera sulla luce"

FerraraToday è in caricamento