rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Unife / Centro Storico / Piazza del Municipio, 14

I Venerdì dell'Universo, tornano gli appuntamenti con scienza, astronomia e fisica

La rassegna, giunta quest'anno alla sua venticinquesima edizione, continua a promuovere la divulgazione

Sei serate dedicate a scienza, astronomia e fisica. Tornano i Venerdì dell'Universo, la rassegna di conferenze è organizzata dal dipartimento di Fisica e Scienze della Terra dell'ateneo estense e dalla sezione ferrarese dell'Istituto nazionale di Fisica nucleare, in collaborazione con il Gruppo Astrofili 'Columbia', Esploriamo l'Universo, Associazione Promozione Sociale e Arci Ferrara. Gli incontri sono in programma per venerdì 26 gennaio, 9 e 23 febbraio, 8 marzo, 5 e 12 aprile alle 21, alla Sala Estense in piazza del Municipio 14, con ingresso gratuito fino a esaurimento posti, oltre alla possibilità di seguire la diretta streaming sul canale Youtube 'I Venerdì dell'Universo'.

Il programma degli appuntamenti

A entrare nei dettagli della rassegna di conferenze è Michele Parise, che insieme a Federico Spizzo, curatore della rassegna, si occupa dell'organizzazione dell'iniziativa. "Dobbiamo ringraziare innanzitutto il nostro pubblico - ha dichiarato Parise - che in questi 25 anni ha sempre risposto con un crescendo partecipativo alle diverse edizioni dei Venerdì dell'Universo. Dal punto di vista organizzativo la novità principale è che quest'anno la manifestazione torna alla Sala Estense. Il format è quello delle sei serate, quattro delle quali quest'anno sono dedicate allo spazio. Si parte il 26 gennaio con la consegna di un Premio di laurea in memoria del professor Raffaele Tripiccione, che ha sempre contribuito alla divulgazione scientifica. La serata proseguirà poi con la conferenza 'Dal bosone di Higgs alla transizione energetica e alla medicina' con relatore Lucio Rossi. Secondo appuntamento il 9 febbraio con Ferdinando Patat sul tema 'L'eredità di Galileo e l'Extremely Large Telescope'. Si prosegue il 23 febbraio con Simonetta Di Pippo che parlerà di 'Space Economy: il futuro dietro l'angolo', mentre l'8 marzo Massimiliano Lattanzi terrà la conferenza 'L'Universo come laboratorio: dialogo tra la Cosmologia e la Fisica delle particelle'. 'Chi Ri-cerca trova: 35 anni di Fisica all'Infn di Ferrara' è invece il titolo dell'appuntamento del 5 aprile con relatore Roberto Calabrese. A chiudere questa edizione il 12 aprile sarà Piero Rosati relazionando sul tema 'Alla scoperta delle prime stelle dell'Universo con il telescopio spaziale James Webb'".

Le discipline

L'iniziativa, quest'anno alla sua venticinquesima edizione, nasce come attività seminariale – ha affermato la rettrice Unife Laura Ramaciotti - per poi trasformarsi negli anni in una manifestazione divulgativa di public engagement, con l'obiettivo di diffondere la cultura scientifica, coinvolgendo un pubblico trasversale e includendo diverse discipline scientifiche. Si tratta di temi molto affascinanti per un grande pubblico, rivolti anche a tutti i giovani per avvicinarli alla scienza. Le conferenze saranno tenute da ricercatrici e ricercatori, non solo provenienti dal nostro ateneo, ma anche da ambiti internazionali prestigiosi".

Vincenzo Guidi, direttore del dipartimento di Fisica e Scienze della Terra di Unife ha aggiunto che "i Venerdì dell'Universo quest'anno raggiungono un traguardo importante: un quarto di secolo. Rivolti inizialmente a un pubblico più specialista, dopo qualche anno, abbiamo deciso di far intraprendere all’iniziativa un percorso che incorporasse tematiche non necessariamente solo legate all’astronomia, ma che includesse diverse discipline scientifiche. Abbiamo coinvolto numerose scienziate e scienziati e ci siamo rivolti anche a un pubblico più ampio e variegato. La ricerca va sempre comunicata e la divulgazione deve essere capillare sul territorio".

La ricorrenza

Isabella Garzia, dell'Infn, ha evidenziato che "la sezione di Ferrara dell'Istituto nazionale di Fisica nucleare supporta i Venerdì dell'Universo fin dal suo esordio. Oltre a festeggiare i 25 anni della manifestazione, quest'anno si celebrano anche i 35 anni dalla nascita della sezione di Ferrara dell'Infn. Durante questi 35 anni Infn e Unife hanno sempre lavorato in stretta sinergia, raggiungendo risultati importantissimi nella ricerca e nelle tecnologie avanzate. Tra gli obiettivi principali dell'Infn c'è sicuramente la Terza missione, al fine di avvicinare tutta la comunità alle materie Stem, in particolare le giovani e i giovani. Infatti, saranno loro a proseguire le linee di ricerca che ora stiamo seguendo e a trovarne di nuove. Con questo entusiasmo che ci accomuna è possibile realizzare anche eventi di Terza missione, come sono i Venerdì dell'Universo, che coinvolgono scienziati di fama nazionale e internazionale e coinvolgono la comunità in un evento unico nel suo genere". Davide Urban, direttore generale di Ascom Ferrara ha sottolineato di avere "aderito con entusiasmo a questa iniziativa. La logica della nostra partecipazione è collaborare alla Terza missione per far avvicinare il grande pubblico alla ricerca e alla scienza". A esprimere soddisfazione, auspicando per un'ottima riuscita dell’iniziativa anche Giovanni Santarato, Presidente del Gruppo Astrofili Columbia e Massimiliano di Giuseppe di 'Esploriamo L'Universo'. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Venerdì dell'Universo, tornano gli appuntamenti con scienza, astronomia e fisica

FerraraToday è in caricamento