rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Caso Uci Cinema / Via Bologna-Foro Boario / Via Darsena

Uci Cinema, il Pd chiede a che punto è l'interlocuzione con le parti

Il consigliere comunale Nanni si è rivolto all'Amministrazione sul tema

Una richiesta rivolta al sindaco e all'Amministrazione "per sapere se abbiano preso contatti con Uci Cinema e Igd spa al fine di agevolare la positiva composizione della crisi occupazionale". A tornare sulla vicenda è il Partito Democratico, attraverso il consigliere comunale Davide Nanni.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

L'esponente Dem ha sottolineato che "l'annunciata chiusura di Uci Cinema Ferrara mette a rischio direttamente una dozzina di dipendenti, di cui 8 a tempo indeterminato, più le aziende che operano nell'indotto e non vedranno più rinnovati gli appalti per la gestione di servizi correlati alle attività di intrattenimento. Negli ultimi due anni Uci Cinema ha collaborato positivamente con l'Università di Ferrara mettendo a disposizione delle attività didattiche una parte delle dieci sale cinematografiche presenti al Darsena City, in fede di un accordo virtuoso che ha permesso di aumentare la presenza di studenti in zona e prodotto ricadute positive in termini economici su tutte le attività della vicina galleria commerciale. La chiusura definitiva della multisala cinematografica, aperta nel 2004, pregiudicherebbe ogni serio tentativo di rilanciare il Darsena City arrecando all'intera città un grave danno occupazionale, economico e culturale".

Il consigliere di opposizione ha ricordato che "in data 20 febbraio 2024, a margine dell'incontro avuto con i sindacati di categoria, il sindaco di Ferrara si è reso disponibile a contattare il gruppo Igd spa, proprietario dell'immobile di via Darsena, per capire 'se ci siano interlocuzioni in corso con un nuovo gestore' cinematografico e ha assicurato 'sostegno per garantire l'occupazione, prevedendo anche ulteriori momenti di confronto laddove si rendessero necessari'. A tale annuncio è seguita la riunione congiunta della prima e seconda Commissione consiliare, richiesta dai gruppi di minoranza, che si è svolta il 29 febbraio scorso. Alla discussione hanno partecipato le rappresentanze sindacali, l'assessore Angela Travagli e l'assessore Marco Gulinelli che ha annunciato di aver scritto una Pec alla Igd spa, proprietaria dell'immobile di via Darsena, per sapere se 'è in corso una trattativa per la gestione della struttura'. Non avendo ricevuto subito risposta, l’assessore si è impegnato davanti ai commissari a sollecitare la stessa Igd e a convocare quanto prima un tavolo di confronto sulla situazione coinvolgendo i sindacati, l'Università di Ferrara, le società proprietarie e l'Anec". 

L'espnente del Pd ha evidenziato inoltre che "in data 5 marzo 2024 le organizzazioni sindacali hanno avuto un incontro diretto con i rappresentanti di Uci Cinema, i quali hanno confermato la volontà di cedere la struttura ferrarese ma non hanno ancora indicato quale potrebbe essere il soggetto acquirente. Un nuovo confronto tra le parti si terrà il 13 marzo ma, nel frattempo, né il sindaco Fabbri né l'assessore Gulinelli sembrano aver intrapreso iniziative nella direzione indicata mezzo stampa e in Consiglio Comunale".

Da qui alla richiesta al sindaco e all'assessore competente "per sapere se abbiano preso contatti con Uci Cinema e Igd spa al fine di agevolare la positiva composizione della crisi occupazionale in corso e, in caso affermativo, quale risposta abbiano ricevuto dalle parti in causa circa il futuro della struttura di via Darsena. Inoltre, preme sapere se entro il 13 marzo verrà convocato il tavolo di confronto promesso in sede di Commissione consiliare per affrontare i nodi di tenuta occupazionale, riqualificazione urbana e rilancio economico del complesso denominato Darsena City emersi in questi giorni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uci Cinema, il Pd chiede a che punto è l'interlocuzione con le parti

FerraraToday è in caricamento