rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Carabinieri / Comacchio

Interrompe il trattamento sanitario e va in giro con due pugnali: in casa ha un arsenale

L'uomo era stato sottoposto alla misura dopo aver aggredito il comandante della polizia locale

Aveva aggredito il comandante della polizia locale ed era stato sottoposto ad un trattamento sanitario obbligatorio, ma lo aveva interrotto. Al momento di ripetere la procedura, però, in casa sua è stato scoperto un vero e proprio arsenale di coltelli e machete.

Iscriviti al canale WhatsApp di FerraraToday

E’ quanto accaduto lunedì pomeriggio a Comacchio. L’uomo in questione, nel dicembre del 2022, aveva aggredito il comandante della polizia locale e una guardia giurata: in quel frangente era stato arrestato e sottoposto ad un trattamento sanitario obbligatorio. Alcuni giorni fa, però, lo stesso soggetto ha interrotto la terapia farmacologica prescritta dal servizio psichiatrico territoriale di Codigoro.

Parallelamente, è stato avvistato per le vie di Comacchio armato di due pugnali. Così stato raggiunto dai carabinieri che l’hanno trovato in stato di alterazione psicofisica: nonostante i tentativi di scappare, i militari sono riusciti a immobilizzarlo. Poi i sanitari del 118 l’hanno accompagnato all’ospedale di Cona per un altro trattamento.

Nel frattempo, gli uomini delle forze dell’ordine hanno perquisito la sua abitazione, alla ricerca di armi. Effettivamente, dall’ispezione è emersa la presenza di otto grossi coltelli e due machete. Per questo motivo, il soggetto è stato denunciato con l’accusa di detenzione abusiva di armi e resistenza a pubblico ufficiale (durante l’operazione nessun carabiniere è rimasto ferito).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interrompe il trattamento sanitario e va in giro con due pugnali: in casa ha un arsenale

FerraraToday è in caricamento