rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
La storia / Codigoro

Dalle tradizioni alla ricerca di nuovi sapori, la gelateria compie 71 anni

Cosetta Bruini ha raccontato i decenni dell'attività gestita in famiglia

Una ricorrenza da festeggiare con 71 candeline sulla torta, o meglio sul gelato. E' un compleanno all'insegna della golosità, quello della gelateria 'La Riminese'. Un'attività nata nel 1952 a Codigoro, per volontà di Venerino Bruini e di Clotilde Bellini, genitori di Cosetta, che oggi prosegue la tradizione nella creazione del gelato artigianale. 

"I miei genitori - ha ricordato Cosetta Bruini che oggi gestisce l'attività con le figlie Cristina e Silvana - dopo un periodo nel primo dopoguerra trascorso a Cesenatico a fare esperienza presso la Casa del gelato di una zia, ritornarono a Codigoro. Con immensi sacrifici e impegni, e grazie alla firma a garanzia di un mio nonno, comprarono un primo terreno incolto e abbandonato su cui sorse la prima 'Riminese'. Poi, negli anni, il lavoro è proseguito, senza fermarsi un attimo e questa costanza e determinazione ci hanno permesso di crescere e allargare l'attività". 

Una professionalità, premiata nei giorni scorsi dall'Amministrazione comunale nell'ambito della storica Fiera di Santa Croce, che ha raccolto il plauso di Massimo Biolcatti, presidente della locale delegazione di Ascom Confcommercio. "E' davvero con orgoglio - ha rimarcato Biolcatti - che ringrazio per il loro lavoro i nostri soci e gestori della gelateria 'La Riminese' in pieno centro storico, un traguardo di maestria che deve essere davvero di esempio per chi intende aprire una nuova attività". 

Un traguardo non privo di ingredienti segreti. "Non bisogna fermarsi mai", ha concluso Cosetta, aggiungendo che "ogni anno devi puntare a proporre sempre qualcosa di nuovo rispetto ai gusti di una clientela che ovviamente ha affinato particolarmente i suoi gusti ed è ovviamente desiderosa di scoprire nuovi sapori. E' necessario avere sempre un occhio puntato all'eccellenza: nelle ricette, nei percorsi di lavorazione e sopratutto nella scelta di materie prime che devono essere di qualità assoluta. Bisogna avere il coraggio di investire per realizzare un gelato al top". Parole pronunciate sulla scorta di un esperienza che ha 'amalgamato' sacrificio e passione, oltre a trasmetterle alle figlie.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalle tradizioni alla ricerca di nuovi sapori, la gelateria compie 71 anni

FerraraToday è in caricamento