rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Dramma / Cento / Via Malagodi

Si barrica in ufficio e minaccia di darsi fuoco: salvato dopo una trattativa

L'uomo ha poi confessato i motivi del gesto ed è stato curato dai sanitari

Non riusciva ad allacciare la fornitura del gas alla sua abitazione e, così, ha minacciato di darsi fuoco. Il dramma, però, è stato scongiurato dai carabinieri, intervenuti per tranquillizzare l’uomo e farlo desistere da intenti suicidi.

E’ quanto accaduto lunedì mattina, nel negozio Spazio Enel di Cento. Lì, infatti, un soggetto è entrato con un bottiglia contenente liquido infiammabile (poi si è scoperto essere benzina) e un accendino. Subito è partita la chiamata al 112. Mentre l’uomo minacciava di darsi fuoco se qualcuno non lo avesse aiutato, i carabinieri hanno iniziato ad intavolare un colloquio.

Nel frattempo, i militari sono riusciti a far uscire dall’ufficio tutte le persone presenti (in quel momento, due impiegate e un cliente). Poi, però, la situazione si è complicata. Il soggetto, infatti, si è cosparso tutti gli indumenti con la benzina: il dialogo e la calma degli operatori, però, ha dato i propri frutti. A seguito dell’ascolto delle sue richieste, la persona in questione ha infatti consegnato l’accendino e gli abiti impregnati del carburante.

Quindi sono intervenuti gli operatori del 118, giunti con un’ambulanza e un’automedica, insieme ai vigili del fuoco. Una volta calmatosi, lo stesso soggetto, in lacrime, ha confessato il motivo del gesto: da oltre un mese, infatti, non riusciva ad allacciare la fornitura del gas alla propria abitazione, pur non avendo problemi di morosità. Il disagio era, poi, stato acuito dalla presenza in casa della moglie affetta da disabilità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si barrica in ufficio e minaccia di darsi fuoco: salvato dopo una trattativa

FerraraToday è in caricamento