rotate-mobile
Agricoltura

Tavolo ortofrutticolo a Roma, Cia ha inviato le proposte al ministro Lollobrigida

L'associazione sarà in piazza per testimoniare la crisi del settore e per chiedere misure urgenti

Sono due gli appuntamenti 'cruciali' per il comparto ortofrutticolo, in programma nelle prossime settimane. Nel dettaglio, il Tavolo ortofrutticolo con il ministro Lollobrigida al Masaf e la manifestazione che Cia-Agricoltori italiani ha organizzato a Roma per il prossimo 26 ottobre a piazza Santi Apostoli. Entrambi gli incontri sono finalizzati a risolvere la pesante crisi del settore che sta, soprattutto in Emilia-Romagna, cancellando intere produzioni e mettendo in ginocchio le aziende agricole.

"Abbiamo lavorato incessantemente a livello regionale e nazionale – ha commentato il presidente di Cia Ferrara Stefano Calderoni – per ottenere la convocazione del Tavolo dell'ortofrutta, che dovrà essere un importante momento di confronto con tutto il comparto e con il ministro Lollobrigida, al quale abbiamo già inviato le nostre istanze strategiche per salvare il comparto. Si tratta di un vero e proprio salvataggio che va oltre la produzione primaria, che rimane comunque quella più colpita, ma anche l'intero indotto economico e occupazionale legato alla mancata produzione di pere e in generale di pomacee e drupacee. Per questo, oltre a chiedere una serie di interventi urgenti e concreti per la nostra ortofrutta, voglio sollecitare i nostri parlamentari regionali, vista la sensibilità nei confronti dell'agricoltura che hanno manifestato in più occasioni, di proporre provvedimenti economici di salvaguardia del settore in sede di discussione della Legge di stabilità". 

Calderoni ha aggiunto che "il rilancio non riguarda, infatti, solo i produttori ma tutte le famiglie e le persone che vivono di agricoltura e che rischiano di rimanere senza lavoro. Per questo, per dire che gli agricoltori e il comparto hanno bisogno di un futuro più certo e di risposte concrete anche noi saremo in piazza il prossimo 26 ottobre, in una grande manifestazione nazionale che speriamo scuota la politica e l'opinione pubblica, in primis i consumatori che credo vogliano continuare ad avere sulle loro tavole i prodotti italiani".

In piazza Santi Apostoli, a partire dalle 9.30 ci saranno gli agricoltori di tutta la Regione per chiedere di fare in fretta perché il comparto esige subito misure straordinarie. "L'ortofrutta è un comparto strategico - ha spiegato il presidente regionale Cia Stefano Francia - per la nostra Regione e per il Paese. Per questo occorre innanzitutto risarcire le aziende agricole partendo dalla delimitazione dell'area colpita dagli eventi primaverili e attivare il decreto legislativo 102 del 2004, a parziale compensazione dei danni subiti. Nella richiesta indirizzata al ministro Lollobrigida di convocare il tavolo ortofrutticolo, abbiamo inoltre chiesto che venga riconosciuto il carattere di eccezionalità di catastrofi e che vengano introdotti tutti gli strumenti di difesa attiva e passiva indispensabili a prevenire i disastrosi effetti del gelo. Inoltre, va riorganizzata la filiera garantendo ai produttori la necessaria remunerazione del lavoro e rilanciata l'attività di ricerca". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tavolo ortofrutticolo a Roma, Cia ha inviato le proposte al ministro Lollobrigida

FerraraToday è in caricamento