rotate-mobile
Politica

Esercito, l'attacco del Pd sul tema sicurezza: "La situazione è peggiorata"

Il segretario Talmelli commenta il ritorno in città dei militari (a partire da settembre)

O prima non serviva o la situazione è peggiorata. E’ questo, in sintesi, il pensiero del Partito Democratico circa l’Esercito (che tornerà in città con 15 militari a partire da settembre, come annunciato sabato dall’amministrazione). In attesa che riprenda, dunque, l’operazione ‘Strade sicure’, è già iniziato lo scontro politico.

Dopo la stoccata ai Dem da parte di Nicola Lodi – che ha ricordato le celeberrime “percezioni” – questa volta a intervenire è Alessandro Talmelli: “Se l’Esercito torna a Ferrara – commenta il segretario del Pd - è la conferma del fallimento della Giunta Fabbri in materia di sicurezza nella nostra città”. 

“Stupisce – incalza - che il sindaco abbia definito questa come “una grande notizia”: ricordo infatti che l’Esercito era stato ritirato proprio dopo la visita dell’allora sottosegretario leghista Molteni, lo stesso che oggi lo invia nuovamente”. Da qui la riflessione che si diceva: “O prima non serviva o, nonostante il grandissimo lavoro delle forze dell’ordine, la situazione è peggiorata”.

In attesa di conoscere nel dettaglio le mansioni che andranno a svolgere i militari, il Partito Democratico affonda il colpo, accusando la Giunta di aver fatto “un buco nell’acqua” e “non aver risolto il problema”. “La sicurezza delle persone insieme al lavoro – chiosa Talmelli - sono i due temi più cari ai nostri concittadini: su questi punti gli indicatori dopo quattro anni leghisti sono peggiorati in maniera incontrovertibile. Sicuramente saremo più sicuri dal punto di vista personale, molto meno dal punto di vista amministrativo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esercito, l'attacco del Pd sul tema sicurezza: "La situazione è peggiorata"

FerraraToday è in caricamento